cane abbandonato percorre 200km

I cani, quando amano, amano in modo costante, inalterabile, fino all’ultimo respiro”, diceva la romanziera Elizabeth von Arnim. Sebbene ciò possa sembrare strano e ci sia pure chi sostiene che non sia così, qualche giorno fa, un cane ha mostrato quanto sia vero. 

Ha, infatti, percorso più di 200 chilometri, con l’intento di tornare dai padroni, i quali, però, avevano deciso di abbandonarlo. 

Abbandonano il cane per l’allergia

La triste vicenda è accaduta a Novosibirsk, in Russia, e ha visto come protagonista Maru, una cucciola della razza Bullmastiff di appena un anno. 

Come raccontato dal The Siberian Times, il cane era stato venduto all’età di 5 mesi dall’allevatrice Alla Morozova a una coppia.

Dopo circa 6 mesi, l’allevatrice stessa era stata ricontattata dai padroni, che le avevano chiesto se potessero restituirle la cucciola, in quanto uno dei due aveva sviluppato un’allergia al pelo dell’animale.

La cucciola è riuscita a scappare dal treno

La Morozova aveva accettato e aveva pattuito con la coppia che, data la notevole distanza tra l’allevamento e la città di residenza dei due, Maru avrebbe viaggiato su un treno della Transiberiana. Durante il viaggio, si sarebbe dovuta occupare di lei un’hostess. 

Tutto stava andando per il verso giusto, finchè il treno ha fatto una breve fermata nella stazione di Achinsk.

A quel punto, vedendo lo sportello della carrozza aperto, il cane è riuscito a fuggire dal convoglio ferroviario. 

Sembrava che avesse le lacrime agli occhi

Sia l’allevatrice sia l’hostess hanno contattato i proprietari della cucciola, i quali si sono rifiutati di fornire il loro aiuto nelle ricerche. “Questo mi ha fatto arrabbiare – ha dichiarato Alla Morozova – I proprietari non erano per niente preoccupati, come se il cane si fosse perso e questo andasse bene”. 

Nonostante ciò, la piccola Maru è stata trovata 2 giorni e mezzo dopo.

Si trovava in un’area indurstriale di Krasnoyarsk, vicino all’abitazione dei suoi padroni. Ciò significa che ha percorso più di 200 chilometri e ha attraversato le foreste, senza preoccuparsi dei lupi e degli orsi che avrebbe potuto incontrare. Tutto pur di tornare da coloro che pensava la amassero.

Tuttavia, come hanno raccontato i soccorritori, quando è stata trovata, la cucciolona era davvero stremata e sembrava avesse le lacrime agli occhi. Comunque, è stata subito portata in un ambulatorio veterinario, a causa delle ferite riportate.