Cronaca

Roma, carabiniere muore accoltellato al cuore

Roma - Un carabiniere è stato accoltellato mentre cercava di catturare due uomini che avevano da poco rapinato una donna. Il carabiniere è stato colpito al cuore
Mario Rega Cerciello

Il vice brigadiere Mario Rega Cerciello, 35 anni, è morto questa notte a Roma, raggiunto da 7 coltellate, di cui una al cuore.

Una rapina e poi l’accoltellamento

Un equipaggio della stazione di piazza Farnese è intervenuto in via Pietro Cossa, nel centro di Roma, dopo il furto di una borsa. Stando a quanto spiega AdnKronos questa mattina, la borsa sarebbe stata rubata da due nordafricani. Questi sarebbero stati bloccati dai militari, così uno dei due avrebbe estratto un coltello con cui avrebbe cominciato a pugnalare il carabiniere ripetutamente.

Quando sono arrivati i soccorsi, il carabiniere è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Santo Spirito, è morto intorno alle 4 dopo un tentativo di rianimazione.

È caccia a due uomini

Al momento i carabinieri stanno cercando i due nordafricani, e hanno rilasciato la prima descrizione. I due sarebbero alti circa 1.80, magri, uno con una felpa nera, mentre l’altro con una viola. Uno dei due avrebbe i capelli mesciati.

La reazione di Salvini

Matteo Salvini ha immediatamente commentato la notizia di questa mattina: “Caccia all’uomo a Roma per fermare il bastardo che stanotte ha ucciso un carabiniere a coltellate.

Sono sicuro che lo prenderanno e che pagherà fino in fondo la sua violenza: lavori forzati in carcere finché campa“.

Anche il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, ha commentato il caso della morte del carabiniere: “Carabiniere accoltellato a morte a Roma durante lo svolgimento del servizio. Mi stringo in un forte abbraccio alla moglie e alla mamma del V. Brig. Mario Cerciello Rega e all’Arma dei Carabinieri e chiedo tolleranza zero per i delinquenti autori del vile atto“, ha scritto su Twitter.

Potrebbe interessarti