benedetta pilato dopo la vittoria

Una grinta e una forza che non si assocerebbero mai ad una giovanissima di 14 anni, eppure Benedetta Pilato ha lasciato tutti di stucco oggi a Gwangju in Corea, strappando ad atlete più grandi di lei la medaglia d’argento nei 50 metri rana. Un talento 100% italiano che batte ogni record e supera alla grande il suo mito vivente con la quale era in squadra, la Divina Federica Pellegrini, essendo la più giovane esordiente da medaglia del nuoto, record detenuto appunto dalla Pellegrini.

Benedetta Pilato e la medaglia

Non si aspettava un risultato simile eppure Benedetta Pilato ce l’ha fatta. La 14enne atleta tarantina non hai mollato in quel testa a testa da cardiopalma nei 50 metri rana che la vedevano lottare contro la sua rivale e campionessa del mondo Lilly King e per un soffio non è arrivata in cima al podio.

Una scena quella dell’arrivo di pura sportività, Lilly King è prima, Benedetta seconda e scoppia a piangere perché non crede a quello che ha appena fatto; la King le chiede se va tutto bene e poi le due si abbracciano.

Aiuto!Sono sconvolta, non ci posso credere” racconta Benedetta non appena riesce a riprendersi quel poco che basta a parlare.

Gli occhi ancora bagnati dalle lacrime di gioia. “Sono contentissima voglio vivere questo momento non ci credo” ha raccontato ai microfoni di RaiSport.

Un argento che pesa come un oro

Una scelta presa in una manciata di secondi la sua e un’esperienza che porterà sempre con sé: “Vedendomi con il terzo tempo l’idea mi ha sfiorato, ma non pensavo così. È bellissimo competere con gente con più esperienza, da cui ho solo da imparare”.

Una medaglia d’argento che pesa come se fosse un oro,È bello stare sul podio con atlete che hanno così tanta esperienza più di me. Spero sia soli l’inizio perché ho tanta voglia di andare avanti”.

Benedetta Pilato confessa di aver tremato mentre si trovava sul podio, “mi godo questo momento”.

Benedetta Pilato è già da record

Cresciuta con il mito di Federica Pellegrini, a 14 anni e mezzo (nata il 28 gennaio 2005) è la più giovane a presentarsi ad una competizione mondiale e non solo, Benedetta Pilato ha anche sfondato il muro dei 30 secondi di tempo, facendo il suo record personale di 28,98 secondo nei 50 metri rana nelle qualifiche.

Credits immagine in alto: Benedetta Pilato/ Italia Team