20enne vaga da sola, seminuda e sotto choc nella notte a Cesenatico, non ricorda nulla (Immagine di repertorio)

Un caso inquietante sta scuotendo la città di Cesenatico, in Emilia-Romagna, negli ultimi giorni. Giovedì notte, intorno alle 4, una ragazza di soli 20 anni vagava per le vie del centro in stato di choc e seminuda. Non aveva telefono, portafogli né documenti. E ai carabinieri, in lacrime, ha detto di non ricordare nulla di quella sera. Il Resto del Carlino ha diffuso per primo la notizia, sulla quale le indagini sono in corso. Al momento sono al vaglio diverse ipotesi sulla vicenda, dal furto allo stupro, ma nessuna certezza è ancora emersa.

La ragazza ha detto di non ricordare nulla di quella notte

Non si conosce l’identità della ragazza che giovedì notte i residenti e i carabinieri hanno trovato in stato confusionale a Cesenatico. Si sa solo che la giovane risiede a Cesenatico con la famiglia. La 20enne girovagava seminuda, senza documenti né telefono, quando l’hanno fermata nella zona tra via dei Mille e via Milano. A tutti ha risposto sempre la stessa cosa: “Non ricordo niente. Non so cosa sia successo”. Le ipotesi sull’accaduto sono molteplici, da una lite andata male con il suo ragazzo al furto con violenza sessuale da parte di sconosciuti.

Ma al momento si tratta solo di illazioni, non c’è nessuna prova o certezza.

Le indagini sono in corso per fare chiarezza sul mistero

Da quanto riferisce Il Resto del Carlino, la ragazza avrebbe trascorso la serata con amici in giro per locali, poi a un certo punto il blackout. Dove sia stata, con chi, per quanto e che cosa sia successo per ridurla in quelle condizioni è un mistero al momento. La Procura della Repubblica di Forlì ha avviato le indagini, che son in mano ai carabinieri della stazione di Cesenatico e alla pm Francesca Rago.

Tra venerdì e sabato gli investigatori hanno interrogato alcuni testimoni, ma nessun ulteriore dettaglio è trapelato finora.