dorgali

Intorno alle 2 di questa notte un’esplosione ha divelto l’entrata del circolo Pd di Dorgali, nel Nuorese. Molti i danni ma nessun ferito.

Esplosione nella notte

Un ordigno, probabilmente formato con bombole a gas, almeno stando alle prime informazioni, è esploso distruggendo una sede del Pd a Dorgali, in via Lamarmora. L’esplosione ha risvegliato gli abitanti e immediatamente sono intervenuti i Vigili del Fuoco, i Carabinieri e la Polizia. La forza dell’esplosione ha danneggiato, oltre alla struttura, anche un’auto parcheggiata vicino all’edificio.

A fuoco l’auto del sindaco

L’esplosione di Dorgali non è l’unico fatto inquietante della notte sarda.

Sempre questa notte, appena un’ora dopo l’attentato alla sede del Pd, l’auto del sindaco di Cardedu è stata data alla fiamme. L’auto appartiene a Matteo Piras (lista civica), e si trovava parcheggiata ieri sera sotto l’abitazione del primo cittadino. Immediatamente sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Lanusei, ma l’auto è stata comunque distrutta dalle fiamme. Sul posto sono anche giunti i carabinieri della Compagnia di Jerzu, spiega Ansa.