MIRIAM LEONE MISS ITALIA

Attrice, conduttrice, ex modella e vincitrice della 69esima edizione di Miss Italia nel 2008. Miriam Leone tornerà a breve sugli schermi in “1994”, serie tv di Sky Atlantic che racconta le vicende dello scandalo Tangentopoli, e in “Diabolik”, il prossimo film dei Manetti Bros, in cui interpreterà la parte della bellissima Eva Kant. Una carriera all’insegna del successo, almeno finora. Eppure Miriam Leone non è sempre stata così sicura di sé stessa. “Mi vergognavo, quindi fingevo di essere chi non ero”, ha infatti raccontato a Vanity Fair, riguardo alla sua adolescenza.

“Non volevo essere uguale agli altri”

L’attrice catanese, classe 1985, ha fatto oggi delle sue paure e insicurezze i suoi punti di forza. La tendenza a volersi distinguere non l’ha mai abbandonata, nemmeno durante gli anni più difficili: “Quando sei adolescente sai che non puoi permetterti stravaganze. Essere considerati strani può farti sentire escluso. E io ero quella strana”. Un lato artistico e sensibile, e la volontà di spiccare fuori dal coro, sono indubbiamente tra i fattori che l’hanno portata alla ribalta. Dopo Miss Italia, a partire dal 2009 ha condotto diversi programmi tv, come Unomattina Estate, e ha recitato in svariate fiction e film (Distretto di Polizia, Fratelli unici).

Tantissimi i successi sotto i riflettori, ma non in amore.

“L’amore romantico è una fortuna che capita poche volte”

Per via di alcune esperienze negative e del suo carattere da “ribelle”, Miriam è stata legata sentimentalmente poche volte. “L’amore fugace è una storia che non sempre vale la pena di vivere”. L’amore le ha dato alcune sofferenze: “Ho sofferto molto per amore prima di capire cosa fosse in realtà l’amore, quello vero”.

È oggi una single convinta e fiera della sua indipendenza. E del matrimonio cosa pensa? “Le zie hanno messo da parte il corredo di nozze, tutto ricamato a mano, stupendo. Un giorno me lo daranno, ma solo se mi sposo. Non demordono, loro”.