Gemelle Kessler, il testamento spiazza i fan: "Unite nella stessa urna"

Unite lo sono da sempre. Perché separarsi dopo la morte, sembrano dire le ultime volontà delle gemelle Kessler, Ellen e Alice, che hanno dichiarato al giornale tedesco Bild alcuni dettagli del loro testamento. Non solo: Alice Kessler spiega e argomenta anche le motivazioni di questa scelta, condivisibile o meno, comprensibile o meno.

Kessler: “Unite anche dopo la morte a nostra madre”

È sulla bocca di tutti l’intervista ad Alice Kessler rilasciata a Bild. Una delle gemelle Kessler, icone degli anni Sessanta e ancora amatissime sia in Italia che in Germania, ha rivelato alcuni dettagli delle ultime volontà delle due showgirl.

Innanzitutto la decisione di optare per la cremazione: “Io ed Ellen vogliamo che le nostre ceneri vengano mischiate un giorno con quelle di nostra madre e possano essere conservate tutte e tre insieme. Ne abbiamo dato disposizione nei nostri testamenti“. La madre delle Kessler è sepolta nel cimitero di Grünwald, vicino a Monaco di Baviera.

Le motivazioni del testamento delle Kessler

Dietro alla decisione non c’è solo una tenera spiegazione. In realtà, come rivela la stessa Alice durante l’intervista, alla base di questo desiderio sembra esserci a tutti gli effetti soprattutto la praticità. “L’urna comune fa risparmiare spazio – dichiara la ballerina – Al giorno d’oggi si dovrebbe risparmiare spazio ovunque.

Anche al cimitero“.

Alice ed Ellen Kessler sono nate a Nerchau (Germania dell’Est), il 20 agosto del 1936. Approdano in Italia a 24 anni, conquistando il cuore degli italiani con le loro affascinanti e lunghissime gambe e sulle note di Da-da-un-pa, che le ha rese celebri.