Antonio Banderas Instagram

A due anni di distanza, l’attore spagnolo Antonio Banderas ha parlato della sua vita dopo l’infarto. Sta vivendo un momento felice, di cambiamento ma anche di impegno lavorativo.

L’infarto due anni fa

Mentre stava facendo attività fisica due anni fa, Antonio Banderas ha accusato dei forti dolori al petto. Trasportato in ospedale è stato ricoverato e operato. Nelle sue arterie sono stati inseriti 3 stent e, dopo due mesi, l’attore ha rivelato di aver avuto un infarto. In questi giorni ha rilasciato un’intervista al magazine Sunday Times in cui ha parlato del nuovo film ma anche della sua nuova vita dopo l’operazione.

Dal punto di vista fisico, Banderas è sempre stato impeccabile, in perfetta forma; ma è interiormente che l’infarto l’ha segnato, delineando il distacco dalla vita precedente a quella dopo: “Dal punto di vista psicologico quel fatto è stato il punto di svolta, perché dopo un attacco di cuore un uomo vuole dimostrare a se stesso di essere in perfetta forma, cerca di fare di più“. L’attore ha continuato: “Ti dici ‘posso fare un buon lavoro’ e infatti io ho scelto di fare film più interessanti“.

Il nuovo film con Antonio Banderas

Come si legge nell’inserto Culture del Sunday Times, la star spagnola vive con la sua compagna Nicole Kimpel in una grande casa di vetro nel Surrey. Gli piace questa contea, un angolo immerso nel verde in cui passeggiano i cervi e non vi è il rumore frenetico di Londra, che è distante solo mezz’ora con il treno. “Odio le grandi città“, ha ammesso Banderas. Alle volte lui e la fidanzata, che lavora nel settore finanziario, vanno in un hotel nella capitale ma preferisce la pace del Surrey.

La coppia è molto affiatata e sul cancello della casa vi sono le loro iniziali (AB e NK) che si intrecciano. Probabilmente in questi giorni si trovano a Londra, in quanto, stando a una foto pubblicata dall’attore su Instagram, è iniziata la promozione del nuovo film.
Banderas, infatti, ha preso parte, insieme alla sua collega di vecchia data, Penélope Cruz, a “Dolor y Gloria“, l’ultimo lavoro di Pedro Almodovar. Nella pellicola l’attore spagnolo interpreta Salvador Mallo, un regista cinematografico con problemi fisici e che vive un declino artistico.

Il film è stato presentato al Festival di Cannes e ha ottenuto il premio per la migliore interpretazione maschile, proprio quella di Banderas.

Riflessioni sul passato e sul presente

Durante l’intervista concessa al magazine, l’attore ha tirato le somme sulla sua vita: “Ad agosto dell’anno prossimo compirò 60 anni e mi sono reso conto che arriva un momento nella vita in cui c’è spazio solo per la verità“. Ha poi aggiunto: “La mia vita non è mai stata perfetta, anche io ho i miei problemi da gestire: per chi è famoso la sfida è di cercare di recuperare la normalità quotidiana“.

Il pericolo è quello di perdere la percezione della realtà, secondo Banderas: “Se vivi in una torre d’avorio perdi il contatto con la realtà e questo è pericoloso, perché cominci a pensare di essere speciale, ma invece non lo sei affatto“.
E ancora: “Ognuno di noi viaggia attraverso la vita con una valigia piena di miserie e grandezze“. Infine, ha concluso l’attore: “Quando ti guardi indietro, senti la necessità di riconciliarti con qualcuno, di chiedere a volte perdono, e pensi alle cose che hai detto e fatto e a quelle che non hai fatto o detto“.

Immagine in evidenza: Antonio Banderas. Fonte: Instagram