rita pangalangan

Una donna di 49 anni, Rita Pangalangan, ha lasciato sua figlia, una 13enne disabile, in auto per 5 ore e al suo ritorno la bambina era morta.

Complice della donna è stato anche il suo fidanzato, Larry King, con cui ha una relazione tormentata. A inchiodarli sono stati i sistemi di videosorveglianza che hanno mostrato la bambina chiusa nell’auto dalle 11,00 della mattina di lunedì fino alle 16,15. La tragedia è accaduta nella Contea di Colleton in South Carolina, negli Usa.

Lascia la figlia di 13 anni in auto per 5 ore

Come hanno affermato gli inquirenti, la bambina di 13 anni, Cristina, non era in grado di badare a se stessa da sola a causa della sua disabilità e, per questo motivo, la piccola non è riuscita a chiedere aiuto a nessuno.

Rita Pangalangan e Larry King si sono allontanati dal veicolo lasciando Cristina da sola, chiusa nell’auto. Come hanno mostrato le immagini delle telecamere presenti in zona agli investigatori, i due sono andati a controllare che la bambina stesse bene intorno alle 12,15 e poi, di nuovo, 3 ore dopo.

Purtroppo, come riporta l’ABC, la seconda volta che si sono avvicinati all’auto, hanno riferito agli inquirenti che la bambina era rimasta bloccata dentro, così si sono allontanati per andare a recuperare le chiavi sostitutive e sono tornati dopo un’ora. Quando hanno aperto l’auto, la bambina non dava segni di vita, i due l’hanno presa in braccio e adagiata a terra, fuori dal veicolo, poi hanno allertato il 911. Purtroppo, i sanitari che sono accorsi hanno detto che per la piccola Cristina non c’era già più nulla da fare.

Accusati di omicidio

Sia Rita Pangalangan che Larry King sono adesso accusati di omicidio in relazione alla morte della 13enne. Entrambi sono stati arrestati. Ieri, è stata eseguita l’autopsia sul corpo della piccola Cristina e si attendono i risultati per capire le cause mediche specifiche del suo decesso. Sicuramente però, come specificato dalla Mayo Clinic all’ABC, l’esposizione ad alte temperature per un tempo così prolungato può avere conseguenze drammatiche provocando colpi di calore, danni agli organi interni e anche la morte. Le indagini sono ancora in corso.

*Immagine in alto: Facebook Colleton-County Sheriffs-Office