salvini pescara

Matteo Salvini parla a Pescara, dopo l’annuncio di apertura della crisi di governo. Il vicepremier oggi ha tolto l’appoggio alla maggioranza gialloverde e chiede che il Parlamento si riunisca già la settimana prossima, nonostante la pausa estiva.

Salvini si candida Premier

Matteo Salvini sembra deciso a portare al più presto in Parlamento la crisi di governo, come ha annunciato a Pescara. La strada per le elezioni anticipate è aperta, per il vicepremier, che vivrebbe però un conflitto d’interessi in quanto sia ministro dell’Interno, il dicastero che gestisce le votazioni, sia candidato premier.

Piuttosto che tenere fermo il Paese diamo la parola agli italiani“, dichiara Salvini, che apre ufficialmente la campagna elettorale (forse mai finita).

Apertura a Giorgia Meloni, mentre viene esclusa un’alleanza di centrodestra con Forza Italia: “Non lo dico per tornare al vecchio, non ho nostalgia del passato. Se devo mettermi in gioco con un’idea di Italia lo faccio da solo. Se uno è forte delle sue idee non ha paura. Poi potremo scegliere dei compagni di viaggio. Però riparliamone tra 15 giorni“.

Alla domanda sulla sua possibile candidatura come Premier, l’attuale Ministro degli Interni risponde: “Questo sicuramente sì, poi siamo in democrazia, chi sceglie Salvini sa cosa sceglie“.

Parlamento riunito anche a Ferragosto

Salvini dichiara inoltre che le procedure per sciogliere il governo non si fermeranno nemmeno a Ferragosto: “Siamo l’unico Paese al mondo in cui senatori e deputati siccome è agosto non possono essere disturbati.

Alzano il c**o e vengono in Parlamento anche la settimana prossima e chi non lo fa è perché vuole tenersi la poltrona. Se le cose si fanno, si fanno subito i parlamentari della Lega sono pronti a venire in aula lunedì prossimo. Quando si fa una scelta si va fino in fondo“.