volante dei carabinieri

Un dramma che ha lasciato sgomenta un’intera comunità del Trentino quello che si è verificato nel tardo pomeriggio di oggi, quando i corpi di una coppia di anziani e del loro figlio 50enne sono stati ritrovati in casa. L’ipotesi più accreditata è quella di omicidio-suicidio.

Uccide i genitori e si uccide

Sono stati ritrovati riversi sul pavimento, uccisi da diversi colpi di pistola in una casa di Romallo, provincia di Trento. A trovarli in un lago di sangue un parente preoccupato che non aveva loro notizie da troppo tempo.

Sono morti cosa Adriana e Giampiero, una coppia di anziani ultra settantenni e il figlio Davide, di anni 50.

La famiglia Pancheri, riporta La Voce del Trentino, risiedeva a Milano da tempo per motivi lavorativi, ma tornavano sempre nelle zone d’origine per le vacanze.

Ignote le cause del gesto

Al momento tutte le piste sono aperte ma la più accreditata è quella di omicidio-suicidio. Il figlio 50enne della coppia avrebbe dapprima sparato ai genitori per poi puntare l’arma, una pistola, contro se stesso. La famiglia era conosciuta nella zona e nessuno si aspettava un tale dramma, al momento sono ignote le cause del gesto.