birra

Un ragazzo di 22 anni a Manziana, in provincia di Roma, ha versato dello benzodiazepine (sostanza usata per la “droga dello stupro”) nel bicchiere di birra di un amico minorenne facendolo piombare in uno stato di incoscienza preoccupante che ha reso necessario l’intervento dei soccorsi. Il 22enne responsabile dell’accaduto è stato denunciato.

Narcotizza l’amico versandogli droga nella birra

Quello che nelle intenzioni del 22enne voleva essere uno scherzo si è concluso con una denuncia e con l’intervento dei soccorsi. Ieri sera, come riferisce Affari Italiani, durante la festa di paese di Manziana, il 22enne ha versato nel bicchiere di birra dell’amico minorenne benzodiazepine, narcotico che viene usata per ansiolitici, sedativi, tranquillanti e dalla quale, in determinate varianti, si produce anche la cosiddetta droga dello stupro.

A segnalare ai Carabinieri che il ragazzo minorenne non stava bene sono stati altri giovani presenti alla festa. I sanitari del 118 si sono quindi occupati del giovane, prestandogli soccorso. I militari dell’Arma hanno però capito che il giovane era in uno stato d’incoscienza che non poteva essere causato dal fatto che avesse alzato un po’ troppo il gomito, così hanno tempestivamente provveduto ad eseguire accertamenti.

La denuncia contro il 22enne

Una volta approfondite le circostanze del caso, i carabinieri hanno effettuato un controllo personale sul ragazzo di 22 anni.

Proprio il giovane avrebbe poi di sua spontanea volontà consegnato ai militari il flacone di benzodiazepine usato per drogare l’amico, riconoscendo le sue responsabilità. Il 22enne ha detto di aver versato della droga nel bicchiere di birra del minorenne solo per fargli uno scherzo che chiaramente avrebbe potuto comportare anche tragiche conseguenze.

Dopo che i soccorsi sono intervenuti, il ragazzo minorenne è migliorato, ora sta bene, è stato sottoposto alle cure necessarie per far sì che le sue condizioni si ristabilissero. Il 22enne adesso è stato invece denunciato per il reato di stato di incapacità procurato mediante somministrazione di stupefacenti.