riccio

Il centralino del 110, numero delle emergenze tedesco, rischia l’intasamento nelle notti estive. Sono sempre più frequenti le chiamate di cittadini infastiditi da rumori, urla e gemiti provenienti da parchi e giardini. Ogni volta la polizia interviene immaginando di trovarsi davanti una coppia di amanti passionali, e a onor del vero non ha completamente torto. I due focosi innamorati però non sono umani: sono due ricci.

La stagione degli amori dei ricci

“I ricci ansimano a volume alto durante l’accoppiamento”, spiega un’esperta della facoltà di Veterinaria dell’Università Ludwig-Maximilian di Monaco. I pungenti animaletti, all’apparenza così quieti e tranquilli, sono tra gli animali notturni più rumorosi, in diretta competizione con cicale e rane.

La loro lunga stagione degli accoppiamenti, da aprile a settembre, sta mettendo a dura prova i nervi dei tedeschi e privandoli di parecchie ore di sonno. Alle orecchie degli inesperti, i loro gemiti sono quasi indistinguibili da quelli umani.

L’Igelkarussell, rito di accoppiamento dei ricci

Secondo quando riporta il Guardian, il rito di accoppiamento dei ricci è un concerto di sbuffi, sibili, ringhi, fischi e addirittura grida. “Sono i maschi a fare più rumore”, spiega ancora l’esperta. Il rituale, per di più, è una faccenda lunga e complessa, tanto da essersi guadagnato il soprannome di Igelkarussell, in tedesco “giostra del riccio”.

In un’area di circa 40 metri quadrati, il maschietto rincorre la femmina che, da buona fémme fatale, inizialmente si fa desiderare. I due si rincorrono in cerchio a lungo, prima di abbandonarsi alla passione.

L’intervento della polizia

I versi pseudoumani dei ricci in calore stanno creando situazioni comiche in tutta la Germania. L’ultimo caso, avvenuto proprio qualche giorno fa ad Augusta, è riportato dalla testata Der Spiegel. Il guardiano notturno di un campo sportivo, allertato da rumori sospetti, ha composto il 110 per richiedere l’intervento delle forze armate. Possiamo solo immaginare i volti dei poliziotti nello scoprire che la causa di tanto scompiglio notturno erano due ricci innamorati.

Sembra l’abbiano presa con ironia: il rapporto è stato intitolato “Intrusi spinosi”. Nel rapporto si legge che i “visitatori con gli aculei” sono stati sorpresi mentre “stavano copulando”, per evitare ogni dettaglio troppo audace. Pare che la coppia non sia stata infastidita dall’arrivo degli spioni umani e abbia proseguito le sue attività indisturbata.

Ricci in calore: come comportarsi?

I tedeschi insonni si divertono sui social con l’hashtag #igelsex (sesso tra ricci) e tra poco rimpiazzeranno le serie tv con i video degli #igelkarrussell, che ormai spopolano su Youtube. Gli esperti etologi chiedono ai cittadini di non disturbare i ricci nel corso delle loro faccende sessuali. In particolare, raccomandano di non puntar loro addosso torce e fasci di luce, perché lo spavento li porterebbe a interrompere l’accoppiamento. È bene che i ricci urbani abbiano una stagione degli amori attiva, perché il numero degli esemplari è calato drammaticamente negli ultimi anni. E poi, in fondo, amare è un diritto universale.