nadia toffa e una bara bianca

Oggi amici, vip, colleghi e famigliari hanno salutato per l’ultima volta Nadia Toffa. I funerali si sono svolti a Brescia nella Cattedrale di Santa Maria Assunta, in Piazza Paolo VI. Padre Patriciello, che ha officiato il funerale, ha detto: “Nadia è morta? Questa è una menzogna. Nadia era dalla parte dei deboli. Come Gesù è stata amata e odiata. Pagheremo la voglia di giustizia e verità come ha fatto Nadia, amata per la sua sete di verità. Hai saputo fare del tuo lavoro una missione“.

Il ricordo di colleghi e amici

Fuori dal Duomo, finito il funerale, Enrico Lucci ha spiegato: “La gente l’amava perché era autentica e l’ha capito“.

Fuori una folla che ha applaudito e fatto sentire il proprio sostegno. “Se c’è una cosa che va valorizzata di Nadia è che, in un’epoca come questa, piena di odio, di senso di rivalsa, di cattiveria e di rabbia esplosiva Nadia, organizzandosi bene e documentandosi ha convogliato tutta questa avversità in qualcosa di concreto“, riporta AdnKronos. Presente anche Giulio Golia “Siamo una famiglia, l’abbiamo vista arrivare, sgomitare, era la mia famiglia”.

In moltissima dalla Terra dei fuochi si sono spostati a Brescia per l’ultimo saluto. Fuori dalla Chiesa, prima dell’ultimo viaggio, si è vista tutta la disperazione di una donna di Taranto: “Mi hai voluto bene e io sono qui per questo, forza Nadia, tutta Taranto è con te“, riporta Fanpage.

Le parole del prete

Nadia non si è vergognata della sua malattia, qualcuno non lo ha compreso. Come si fa a comprendere una ragazza bella e sveglia che dice ‘porto una parrucca’?“, ha detto il parroco durante il funerale.

Lei ha avuto il coraggio di dire questa è una parrucca. Nadia, hai raccontato la tua paura, le tue speranze, la tua è stata vita sino all’ultimo respiro. Hai capito che la vita è vita anche quando si fa pensare“.