Guardia Costiera Immagine di repertorio

Ci sono volute molte ore di ricerche per trovare un giovane 28enne che si era addormentato su un materassino in mare. È quanto accaduto ieri a largo di Scilla, sulla costa calabrese. Per fortuna è stato ritrovato anche se ha rischiato grosso.

Si è addormentato sul materassino verso il tramonto

È estate e non c’è niente di più bello che farsi cullare dalle dolci acque su un materassino al tramonto. Probabilmente l’avrà pensato anche il 28enne che ieri ha rischiato grosso a Scilla. Come si legge su StrettoWeb, il ragazzo si è allontanato dallo stabilimento balneare in Calabria e poco a poco si è appisolato, senza accorgersi che stava prendendo il largo.

Un amico, con il quale il giovane aveva appuntamento per rientrare a casa, non vedendolo arrivare ha lanciato l’allarme.

Soccorsi dispiegati alla ricerca del ragazzo

Avvertiti i soccorsi, al numero per le emergenze in mare 1530, sono subito partite le ricerche. La capitaneria di porto – autorità marittima dello Stretto di Messina è stata informata di quanto stava accadendo e ha assunto il coordinamento delle operazioni di soccorso.

Per trovare il ragazzo sono state inviate 4 motovedette della Guardia costiera, 2 provenienti dalla capitaneria di porto di Reggio Calabria, una da quello di Messina e una da Gioia Tauro. Intanto, personale dei carabinieri di Villa San Giovanni effettuava ulteriori ricerche da terra.

Problemi per trovarlo e il lieto fine

Le operazioni sono durate circa 9 ore, in quanto vi erano difficoltà per la scarsa visibilità dovuta al calare della notte. Per tale motivo è partito anche un velivolo della polizia di Stato di Reggio Calabria. Un altro elicottero della Guardia costiera di Catania, dotato di dispositivi particolari per le ricerche notturne, ha sorvolato le acque dello Stretto.

Infine, il 28enne è stato rintracciato a circa 2 miglia dalla costa calabrese, stava arrivando in Sicilia a causa delle forti correnti che attraversano lo Stretto di Messina. Il ragazzo è stato trasportato al porto di Scilla, ad attenderlo i sanitari del 118. Le sue condizioni di salute sono risultate sin dall’inizio buone.