auto dei carabinieri

Un uomo di 34 anni è morto ieri sera travolto da un’auto pirata. È successo a Castel Volturno, l’uomo camminava mano nella mano con il figlioletto di sei anni. L’auto pirata non si è fermata dopo l’incidente e ora è caccia all’uomo.

Travolto mentre passeggiava con il figlio

Padre e figlio stavano passeggiando mano nella mano in via delle Acacie, località Pinetamare a Castel Volturno, quando un’auto pirata, un Suv BMW X6 con targa polacca è sbucata dal nulla e li ha travolti per poi fuggire

Il 34enne padre del bambino è morto sul colpo, per lui sono stati inutili i soccorsi e l’intervento del 118, miracolosamente illeso il figlio che, stando alle testimonianze raccolte, sotto shock e in lacrime è fuggito verso casa sua dove poi è stato rintracciato.

Sul caso indagano i carabinieri di Pinetamare, l’investitore è accusato di omicidio stradale aggravato e omissione di soccorso. 

Fermato un uomo di 37 anni

AGGIORNAMENTO DELLE 11.30 – Un uomo di 37 anni è stato fermato dagli inquirenti. Secondo quanto riferito dall’AdnKronos si tratterebbe di un ucraino residente a Licola; la sua auto è stata rinvenuta sotto l’abitazione della fidanzata che invece vive a Castel Volturno. Durante l’interrogatorio l’uomo ha ammesso di aver causato l’incidente e ora si trova nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

 

La dinamica dell’incidente ora sembra chiara ai carabinieri; l’uomo, che guidava ad alta velocità, avrebbe sbandato e travolto padre e figlio. Pare che il bambino in stato di shock sia fuggito verso casa, quest’ultima parte è ancora in attesa di conferma da parte degli inquirenti.