gerry scotti

Uno dei conduttori più amati della televisione italiana ha raccontato al Messaggero di una vecchia vacanza in Spagna. Era il 1982 quando Gerry Scotti e 8 amici si sono divertiti a trascorrere una vacanza indimenticabile che ancora oggi ricorda con il sorriso.

Un lungo viaggio fino in Spagna

Quello fino in Spagna è stato davvero un lungo viaggio: “Avevo 26 anni. Siamo arrivati con due macchine e due moto. Io avevo la Due Cavalli, quella di Baglioni. Siamo partiti a mezzanotte da Milano e siamo arrivati a Playa de Aro a mezzogiorno. Dodici ore filate, senza aria condizionata, con una macchina che di punta faceva 80 all’ora“.

Un viaggio che conta ancora oggi: “Oggi, quando dopo due ore al volante non ne posso più, ripenso a quel viaggio. La stanchezza non la sentivo proprio“.

I giochi di gioventù

Chi da giovane non ha mai fatto qualcosa di un po’ esagerato? Anche uno degli amici di Gerry Scotti, durante quella vacanza, ne ha avuto esperienza: “Un mio amico per scommessa si è buttato con la bicicletta in piscina. Rincorsa, tuffo e non ti dico dove ha preso il manubrio. Per due giorni è andato in giro col ghiaccio in un certo posto“.

Per quanto riguarda invece il tema ragazze, il conduttore e gli amici andavano in discoteca “entro la mezzanotte, e si tornava al massimo alle due.

Ma poi diciamoci la verità: se stavamo lì per un’ora e non cuccavamo niente, alla fine della prima consumazione tornavamo a casa a giocare a scopa. Eravamo ragazzini di periferia, non esattamente dei playboy”.