primo piano di nancy brilli

Nancy Brilli ha pubblicato su Instagram il video provino fatto per prendere parte alla fiction dedicata a Oriana Fallaci del 2015 e per la quale fu scartata. Intervistata in merito a ciò, si è scagliata contro la Rai, colpevole di non farla lavorare in una fiction da ben 17 anni. 

Su Instagram il video provino per la fiction sulla Fallaci

Nancy Brilli ha postato un video su Instagram per mostrare come si era preparata per sostenere un eventuale ruolo della Fallaci nella fiction L’Oriana, dicendo di aver studiato molto. Tuttavia, dopo il successo di Commesse, non ha preso più parte a serie televisive Rai, non venendo più chiamata dalla rete e, dal settimanale Chi, lancia pesanti accuse verso Viale Mazzini.

Così ha voluto raccontare come andò il provino. Secondo la Brilli, fare il mestiere dell’attrice e lavorare in tv è molto difficile: “In quella circostanza fui io a propormi dopo aver letto una prima ipotesi di sceneggiatura. Quello che mi ferì fu il trattamento che mi venne riservato. Mi dissero: “Bello il trucco, ma questi li facciamo anche noi a Tale e quale show”.

Alla Brilli fu risposto che, essendo molto popolare, le donne avrebbero fatto fatica ad immedesimarsi in lei. 

A scegliere gli attori funzionari e non registi

L’attrice ha ricevuto tanti messaggi dopo aver pubblicato il video del provino, sintomo dell’affetto che provano i suoi fans per lei e del lavoro fatto per poter prestare il volto ad Oriana Fallaci. All’epoca del casting, quello che ferì, Nancy Brilli, fu la sufficienza e l’arroganza con cui fu trattata, specialmente dalle donne.

L’attrice, nell’intervista che ha rilasciato, ci va giù pesante e afferma: “Il vero problema è che oggi si parla sempre più spesso di ruoli prestabiliti.

E che a scegliere non sono più i registi, ma funzionari vari o chi per loro”. Accuse abbastanza esplicite che potrebbero avere anche delle conseguenze. Infatti, come detto dalla stessa Nancy Brilli, la Rai continua ancora a volerla come ospite nelle sue trasmissioni, pur non affidandole un ruolo di primo piano. Cambierà qualcosa dopo queste parole?