braccio di un uomo che tiene una bambina

È giallo a Imola, per la scomparsa di un 39enne di nazionalità romena che ha fatto perdere le sue tracce dopo essere partito in vacanza all’estero con le figlie di 5 e 3 anni. L’allarme – lanciato dalla madre che non riesce a mettersi in contatto con l’uomo (dal quale si starebbe separando) – è confluito in una denuncia per sottrazione e trattenimento di minori all’estero e l’uomo rischia il carcere. Secondo la versione della donna, i 3 avrebbero dovuto fare rientro il 22 agosto scorso ma da allora sembrerebbero svaniti nel nulla.

Porta le figlie all’estero e scompare

Ha 39 anni l’uomo che ha fatto perdere le sue tracce dopo aver portato le sue bimbe di 5 e 3 anni in Romania, sua nazione d’origine. A segnalare il fatto è stata la moglie, connazionale da cui si starebbe separando e che risiede a Imola con le piccole.

A carico del romeno una denuncia per sottrazione e trattenimento di minori all’estero, scattata dopo i vani tentativi di contatto da parte della donna che ha indicato nel 22 agosto scorso la data fissata per il loro rientro.

Ma la scadenza del termine per riportare le bambine in Italia è ormai trascorsa da diversi giorni, senza una svolta. Le indagini sono in corso e gli inquirenti stanno cercando di risalire ai vari spostamenti dei 3.

Il padre denunciato rischia il carcere

L’apprensione cresce giorno dopo giorno, anche per le oggettive difficoltà che una scomparsa all’estero comporta. Le attività investigative procedono senza sosta e la posizione del ricercato non è delle più semplici.

Il reato di cui potrebbe rispondere prevede il carcere e la sospensione della responsabilità genitoriale.

L’uomo aveva ottenuto il permesso di portare con sé le figlie per un breve viaggio nel suo Paese, ma poco dopo la partenza avrebbe interrotto ogni contatto telefonico con la madre delle piccole.