Ritratto della vittima dell'omicidio nella Villa di via Sabbioni

Il processo per la morte di Isabella Noventa si è chiuso con la condanna in Appello dei fratelli Freddy e Debora Sorgato e della ex tabaccaia Manuela Cacco. Del cadavere della Noventa però, scomparsa a 55 anni la notte tra il 15 e il 16 gennaio 2016, non c’è nessuna traccia. Ora però si apre una possibilità: un turista ha ritrovato giorni fa delle ossa su una spiaggia, sono quelle di Isabella Noventa?

Esame sulle ossa

Le ossa ritrovate sono quelle di Isabella Noventa? Al momento di tratta solo di un dubbio investigativo: la Procura di Padova si sarebbe messa in contatto con quella di Rovigo per chiedere di verificare se i reperti ossei sia proprio i suoi.

Gli agenti hanno il dna di Isabella Noventa e nelle prossime ore potrebbero uscire i primi risultati del dna che confermerebbero oppure no l’ipotesi delle forze dell’ordine.

Al momento i fratelli Sorgato e Manuela Cacco sono tutti in carcere. Il 9 ottobre 2018 la Corte d’Assiste d’Appello ha infatti confermato la condanna di primo grado per omicidio: 30 anni a Freddy e Debora Sorgato, e 16 anni e 10 mesi a Manuela Cacco.

Il ritrovamento delle ossa ad Albarella

La scorsa settimana ad Albarella, in provincia di Rovigo, alcuni turisti avrebbero ritrovato parti di ossa. Insospettiti avrebbero chiesto un parere a un dentista per capire se il sospetto che si trattasse di ossa omane fosse fondato. Il medico avrebbe definito l’ipotesi verosimile, così l’uomo avrebbe allertato i carabinieri di Adria per gli accertamenti di rito.