Connor e Christian

Una storia di affetto e solidarietà arriva dal Kansas e fa il giro del mondo. Durante il primo giorno di scuola, Christian Moore, 8 anni, nota un suo coetaneo in lacrime, Connor Crites, autistico, e non esita ad avvicinarsi ed aiutarlo a superare quel momento difficile.

Christian consola il compagno Connor

Il 14 agosto, al suo rientro alla scuola elementare Minneha Elementary di Wichita, in Kansas, Connor, affetto da autismo, ha subìto un forte impatto emotivo: aspettava il suono della campanella piangendo a testa bassa, seduto in un angolo. Un suo compagno, Christian, lo ha notato e ha subito deciso di andare a consolarlo, avvicinandosi a lui con un sorriso e prendendolo per mano per accompagnarlo alla porta principale.

La foto di Christian e Connor diventa virale

È stata la mamma di Christian, Courtney Moore, a raccontare con orgoglio la storia. La donna ha postato sui social una foto molto dolce che ritrae i due bimbi per mano, entrambi di 8 anni, descrivendo la nascita di un’amicizia. “Sono così orgogliosa di mio figlio: ha visto un bambino piangere da solo in un angolo, quindi è andato a consolarlo, gli ha preso la mano e lo ha accompagnato in classe -ha scritto mamma Courtney nel post- È un onore crescere un bambino così amorevole e caro!

È un bambino con un grande cuore: il primo giorno di scuola è iniziato nel modo giusto“. La foto in brevissimo tempo ha fatto il giro del mondo: è stata condivisa sui social più di 28mila volte e ha commosso tutti.

April Crites ringrazia Christian

A rendere ancor più speciale quel gesto c’è il commento della mamma di Connor, April Crites, che ha voluto ringraziare Courtney e il suo bambino.

Mio figlio, il compagno di Christian, è autistico – spiega la donna– ogni giorno mi preoccupo del fatto che possa diventare una vittima dei bulli per via delle sue caratteristiche: tuo figlio mi ha semplicemente scaldato il cuore. Se ci fossero più bambini come lui, non avrei motivo di preoccuparmi di nulla“. In seguito, la signora Crites, ha ribadito alla Abc News Monday che questo semplice gesto l’ha resa molto felice. “È tutto ciò che posso chiedere – ha sottolineato – che qualcuno si apra nei confronti di mio figlio in quel modo.

Sono così felice che abbia avuto un amico. E, si spera, un’amicizia per la vita”. La preoccupazione di April che gli altri possano ridere di Connor perché non parla correttamente e non riesce a stare fermo sembra alleggerita dal forte legame che si sta creando tra i due bambini.   

Un messaggio forte di amicizia

Anche lo stesso Connor ha commentato il gesto dell’amico in un’intervista alla Kake-Tv, una TV affiliata alla Abc: È stato gentile con me, ero al primo giorno di scuola e ho iniziato a piangere, poi Christian mi ha aiutato ed ero felice”. Due bambini di 8 anni sono riusciti, insomma, a diffondere un messaggio di empatia incondizionata, mostrando a tutti il potere dell’amicizia.