Pablo Trincia Instagram

Alle volte anche le esperienze di lavoro più significative, quelle che hanno segnato la vita di una persona, terminano. Ed è proprio quello che sta accadendo a Pablo Trincia, storico inviato de Le Iene che, da oggi, lavorerà per Chi l’ha visto?.

L’annuncio di Pablo Trincia

Era entrato a far parte della redazione de Le Iene nel 2009, e da lì in poi si era sempre più affermato come inviato (anche se vi erano state già delle pause dal programma). Adesso Pablo Trincia ha deciso di cambiare. Da stasera approderà sulla Rai lavorando per Chi l’ha visto?. Non si sa se è stato un addio doloroso o sereno, o se è stato un semplice “Arrivederci”.

Ciò che ha voluto rivelare è semplicemente che da quest’anno inizierà una nuova avventura. Trincia ha pubblicato, il 9 settembre, un post su Facebook in cui annuncia: “Fatemi un grande in bocca al lupo. Da quest’anno farò parte del team degli inviati di ‘Chi L’ha Visto’“. Ha continuato: “Nuova avventura. Nuova sfida. Sono molto contento“. Il post si conclude con la frase: “Ci vediamo presto su Rai 3!“.

Inizio anticipato per Chi l’ha visto?

La seguitissima trasmissione condotta da Federica Sciarelli inizia, in anticipo di una settimana rispetto alla data prevista, questa sera.

La nuova edizione di Chi l’ha visto? 2019 – 2020 torna questo mercoledì alle 21:20 su Rai3. A comunicarlo è la pagina Facebook del programma, anche se la redazione ha continuato a lavorare anche durante la stagione estiva.

Le esperienze lavorative dello storico inviato de Le Iene

Pablo Trincia era diventato inviato de Le Iene, appunto, nel 2009, ma nel 2014 c’era già stato un primo allontanamento da Mediaset. Aveva iniziato a collaborare con Servizio pubblico e Announo su La7. Terminate queste esperienze, nel 2015 insieme alla casa di produzione Magnolia lavora alla realizzazione di nuovi format; con Fanpage produce una webserie sulla tossicodipendenza e sul disagio sociale associato alle droghe, intitolata Toxicity.

L’anno dopo conduce su Nove una trasmissione realizzata con reportage di diversi giornalisti, LUPI – Limited Access Area. Qualche mese dopo presenta anche un altro programma, in seconda serata su Rai2, Mai più bullismo.Nel 2017 si dedica insieme a Valentina Petrini al programma Cacciatori sul canale Nove, e, nel frattempo, torna tra gli inviati de Le Iene.

Infine, insieme ad Alessia Rafanelli, scrive Veleno, un’audio-inchiesta a puntate per il sito de La Repubblica, che tratta del caso de “I diavoli della Bassa modenese”. Erano chiamati dalla stampa anche “pedofili della Bassa modenese”, si tratta di una presunta setta che tra il 1997 e il 1998 avrebbe organizzato riti satanici nei quali sarebbero stati molestati e assassinati dei bambini. Da questo ne è stato tratto anche un libro, nei mesi prima dell’estate Trincia ha girato l’Italia per presentarlo. Proprio ieri ha pubblicato un post su Instagram nel quale annuncia che dovrà rimandare l’incontro di oggi per la messa in onda anticipata di Chi l’ha visto?.

Immagine in evidenza: Pablo Trincia. Fonte: Pablo Trincia/Instagram