Le sorelle Mihajlovic raccontano la malattia del padre

Grandi emozioni alla prima di Verissimo, il talk dei sentimenti condotto da Silvia Toffanin in onda su Canale 5. Fra gli ospiti di questa puntata, uno spazio importante viene dedicato a Viktorija e Virginia Mihajlovic, le figlie dell’allenatore del Bologna affetto da leucemia. La testimonianza delle ragazze è commovente.

L’ingresso delle sorelle Mihajlovic

L’atmosfera si fa più intensa quando Silvia Toffanin, visibilmente emozionata, annuncia l’ingresso in studio delle sorelle Mihajlovic. Le figlie di Sinisa, l’allenatore del Bologna affetto da leucemia, hanno raccontato il dramma della malattia del padre: “Da giovane non sai bene cosa ti aspetta, non eravamo informati su cosa fosse questa malattia.

Però noi siamo 5 fratelli e ci diamo tanta forza, stiamo vicino a nostro papà che è un guerriero“. Le condizioni attuali dell’allenatore vengono analizzate dalle due sorelle: “Papà sta bene, le cure stanno procedendo bene. Ora è stato una settimana a casa: è talmente sorridente e non si butta mai giù. Se tu lo vedi ora, non sembra una persona che mentalmente e caratterialmente sta male“.

La scoperta della malattia

Il racconto delle sorelle prosegue sulla scia delle emozioni: “Vogliamo pubblicamente ringraziare tutti per l’ondata di calore e di affetto che abbiamo ricevuto.

Abbiamo fatto nuove amicizie in ospedale: è una cosa brutta ma insieme avremo una forza assurda“. Delle due sorelle è stata Virginia la prima a scoprire della malattia, come testimonia il suo racconto: “Eravamo tutti insieme in Sardegna a cena. L’ho scoperto perché mamma stava in camera al telefono e pensavo non stesse parlando di nessuno della famiglia. A un certo punto dice “adesso inizi le cure, non ti preoccupare“. Sono entrata da mamma.

Lei attacca al telefono e mi dice che papà aveva la leucemia. In quel momento sono riuscita a mantenere l’equilibrio, abbiamo chiamato mia sorella in camera e glielo abbiamo detto“. La reazione di Viktorija è stata incredula: “Si è avverato l’incubo che ho da quando sono bambina“.

Il messaggio delle sorelle

Il messaggio conclusivo di un’intervista intensa e ricca di emozioni arriva da Viktorija: “Voglio dirlo a tutti perché probabilmente ci saranno molte famiglie che stanno vivendo quello che stiamo vivendo noi: la parte psicologica è importantissima, in questi casi conta il 50%.

Non arrendetevi mai, sempre forti e sempre con il sorriso perché è quello che ti fa andare avanti“. Parole significative e piene di speranza, la stessa speranza che Sinisa Mihajlovic non ha mai perso, così come la sua famiglia.