terremoto albania

Due forti scosse di terremoto si sono verificate in Albania questo pomeriggio, di magnitudo 5.8 e 5.3 gradi Richter. Le scosse sono avvenute sulla costa albanese settentrionale, all’altezza della capitale Tirana, a una profondità di 20 km. Sono in corso verifiche per capire quanti siano i feriti e l’entità dei danni. Il terremoto è stato avvertito fino in Puglia, specialmente sulla costa salentina, antistante l’Albania.

Albania: due forti scosse di terremoto a pochi minuti di distanza

Le due scosse si sono verificate a distanza di circa 10 minuti l’una dall’altra. La prima, segnala l’INGV, alle 16.04 di magnitudo 5.8, mentre la seconda alle 16.15 di magnitudo 5.3.

Durazzo la città più vicina colpita: mancanza di energia elettrica e qualche crollo i primi danni segnalati, ma sarebbero stati maggiori nei paesi delle vicinanze. Moltissime persone si sono riversate nelle strade nel panico per le forti scosse. Secondo le fonti stampa per il momento sarebbero 2 i feriti, mentre ci sarebbero delle case crollate tra Tirana e Durazzo.

Il terremoto è stato avvertito anche tra il Salento e il Gargano, ma non solo, come segnalano molti utenti sui social. “Sentita benissimo a Bari“, si legge in un tweet, mentre molti esprimono preoccupazione per i parenti in Albania.

Sono ceduti i muri della casa di mia nonna in Albania, insieme a quella di mia zia, a Durazzo si è avvertito ancora più forte, i parenti terrorizzati è stato spaventosissimo, Tirana meno, nella mia casa di là cascati i lampadari, per fortuna stanno tutti bene“, scrive Laura su Twitter.

La polemica sui social per il tweet di Rolling Stone

Mentre si cerca ancora di capire quanto sia grave la situazione, è scoppiata la prima polemica via social per un tweet di Rolling Stone. “Il terremoto arriva in Italia dall’Albania. Visto che succede a tenere i porti aperti?

Altro che denutriti, fanno tremare le case di mezza Puglia!“, il contenuto del tweet subito dopo cancellato.

La “battuta” non è sfuggita però agli attenti osservatori dei social, che hanno immediatamente replicato, con toni molto duri. Tra chi li etichetta come “pessimi” e chi gli consiglia di cambiare il social media manager, l’account della nota rivista musicale è stata presa d’assalto.