guardia di finanza volante

Sotto la lente di ingrandimento della Guardia di Finanza è finita una badante di Pordenone. Questa mattina gli agenti stavano eseguendo dei sequestri preventivi per un valore di 1,212 milioni di euro nei confronti di una badante che si occupava di una donna di 91 anni, poi morta, e del figlio di quest’ultima, una persona con una disabilità psico-fisica.

Le indagini della Guardia di Finanza

Stando a quanto rilevato durante le immagini, la badante avrebbe sottratto 652mila euro alla donna. I soldi sottratti sarebbero poi stati usati per acquistare dei titoli in un istituto di credito.

Anche il direttore dell’istituto di credito risulterebbe indagato dalla Procura della Repubblica di Pordenone per favoreggiamento, rivela Ansa.

All’attenzione delle forze dell’ordine anche quanto avvenuto dopo la morte della signora. La badante avrebbe dato immediatamente, e senza contattare la famiglia, disposizioni per l’immediata cremazione del corpo.