laura chiatti

Laura Chiatti è stata colpita da un grave lutto. L’attrice ha perso un suo caro amico, Pierfrancesco Stocco, noto PR, scomparso ieri, all’età di 46 anni. L’attrice ha dedicato a “Pierfra” un post su Instagram in cui ha espresso il suo dolore per la sua morte. Sotto il suo post, si leggono i commenti di molte altre persone che lo conoscevano e c’è anche chi ha appreso della sua morte sui social.

Laura Chiatti e la tragica perdita del suo amico “Pierfra

Dal post pubblicato da Laura Chiatti è possibile intuire che il suo amico Pierfrancesco Stocco stesse lottando contro una grave patologia.

Infatti, esprimendo tutto il suo dolore per la perdita del suo amico l’attrice ha scritto su Instagram: “Mi avevi detto che non avresti mollato perché eri uno tosto. Lo eri davvero Pierfra. Spero che in quest ‘altra dimensione tu possa avere quella vita figa di cui parlavamo sempre. Ti porto nel mio cuore. Fai buon viaggio amico mio“.

Una terribile perdita che ha colpito davvero profondamente l’attrice che ha deciso di condividere il suo dolore pubblicamente, dedicandogli queste significative parole.

Pierfrancesco Stocco era un volto molto noto negli ambienti della movida romana.

Chi lo conosceva e chi ha espresso vicinanza a Laura Chiatti

Sotto la foto postata da Laura Chiatti, in cui compare il volto di Pierfrancesco Stocco, sono tanti i commenti di chi ha espresso parole di conforto. Tra questi, c’è anche quello di Stefano Accorsi che ha scritto parole di vicinanza all’attrice in questo momento difficile: “Mi dispiace Laura. Un grande abbraccio“. C’è poi chi lo conosceva e ha lasciato il suo commento: “Pierfra sei nei nostri cuori per sempre“.

Qualcuno poi, è stato colto alla sprovvista apprendendo la tragica notizia navigando nel mare della rete e ha commentato il post di Laura Chiatti ricordando un’infanzia vissuta insieme: “Che brutta cosa saperlo così, navigando su un social, venivamo dallo stesso quartiere, avevamo fatto pure la cresima insieme, poi ci siamo persi di vista, dispiace davvero tanto, riposa in pace“.