ambulanza

Attimi di paura questa mattina in un liceo di Taranto dove un ragazzo di 17 anni è stato colto da malore. Sarebbe potuta finire in tragedia se non fosse stato per la prontezza di spirito del docente di educazione fisica che lo ha immediatamente soccorso.

Grazie al pronto intervento del docente, il ragazzo ha potuto essere soccorso dal 118 e ora sta bene.

17enne ha un infarto a scuola

Il 17enne si trovava presso l’istituto liss Pacinotti di Taranto ed era intento a fare la lezione di educazione fisica quando si è accasciato a terra all’improvviso a causa di un arresto cardiaco intorno a mezzogiorno di oggi.

I compagni spaventati cercano di chiamarlo ma lui non risponde, la situazione è critica, immediatamente l’insegnante di scienze motorie Mauro Alessano si precipita verso il ragazzo, chiama il 118 e inizia la rianimazione.

Docente eroe salva studente

In attesa dei soccorsi l’insegnante non ha esitato e ha immediatamente iniziato le operazioni di rianimazione sul ragazzo, praticando il massaggio cardiaco. Alessano ha praticato ininterrottamente le compressioni toraciche per 9 minuti, con l’ausilio telefonico della centrale operativa di Taranto.

Una volta sopraggiunti i soccorritori, il team predisposto per i casi da codice rosso composto a un infermiere e un medico hanno immediatamente defibrillato e stabilizzato il 17enne che durante il trasponi ospedale si è ripreso. Il ragazzo fortunatamente non ha riportato danni neurologici.

L’importanza del primo soccorso nelle scuole

Il professor Mauro Alessano porta avanti da anni corsi di primo soccorso e rianimazione, come racconta alla Gazzetta del Mezzogiorno Mario Balzanelli direttore della Centrale Operativa- Sistema 118 Taranto e Presidente della Società Italiana Sistema 118: “L’insegnamento del Primo Soccorso nella scuola salva la vita.

Quello che è accaduto oggi a Taranto è di straordinaria importanza perché ci da ragione: imparare a scuola il primo socio significa ridurre morti evitabili”.