volante della polizia

Una donna sarebbe stata molestata mentre si trovava nella Chiesa di San Giuseppe Artigiano a Villanova di Guidonia, in provincia di Roma, da un uomo di 34 anni che sarebbe stato già individuato e messo in arresto dagli agenti di polizia. L’uomo l’ha aggredita mentre lei pregava e sarebbe già finito in manette con le gravi accuse di violenza sessuale e lesioni personali.

Aggredita in Chiesa mentre prega

Sembra che la vittima fosse semplicemente andata in Chiesa per pregare. Improvvisamente, un uomo di 34 anni l’avrebbe aggredita alle spalle. Il 34enne avrebbe violentemente afferrato la donna facendola cadere a terra e poi si sarebbe scagliato contro di lei.

Come riferisce Adnkronos, l’uomo avrebbe colpito più volte il volto della donna, riuscendo a immobilizzarla, e poi le avrebbe strappato con brutalità i vestiti allo scopo manifesto di violentarla. L’uomo l’avrebbe poi palpeggiata toccandola ovunque e avrebbe tentato di stuprarla.

La vittima si difende e scongiura il peggio

La donna sarebbe riuscita a reagire e, nonostante fosse stata colpita e si trovasse immobilizzata, sarebbe stata in grado di divincolarsi sferrando calci e pugni al suo aggressore.

La donna sarebbe riuscita a sottrarsi alla sua presa e a fuggire. La vittima avrebbe anche gridato e in questo modo sarebbe riuscita ad attirare l’attenzione di un’altra donna che le avrebbe prestato soccorso e le avrebbe allertato prontamente la Polizia.

L’arresto dell’uomo di 34 anni

Allertata dalla donna, sul posto, sarebbe tempestivamente intervenuta una pattuglia del commissariato di Tivoli che sarebbe riuscita a individuare immediatamente il 34enne responsabile dell’aggressione. L’uomo pare si trovasse ancora nei pressi della Chiesa di San Giuseppe Artigiano a Villanova di Guidonia dove avrebbe aggredito la donna.

Come riporta Adnkronos, l’uomo è stato tratto in arresto e adesso dovrà rispondere delle accuse di violenza sessuale e lesioni personali.