I giocattoli raccolti per Daniel Hunt. Fonte: Philadelphia Elementary School/Facebook

Daniel Hunt è un bambino di 8 anni che vive nello Stato del Tennessee (USA). Il 21 settembre scorso un incendio è divampato nella casa della sua famiglia e le fiamme hanno avvolto anche i suoi giocattoli. Così, i suoi compagni di classe con gli insegnanti hanno organizzato una sorpresa che ha lasciato senza parole e pieno di gioia il piccolo Daniel.

L’incendio nella casa della famiglia di Daniel

Il 21 settembre scorso un incendio ha completamente devastato la casa di un bambino di 8 anni e della sua famiglia nella contea di Loudon, nello Stato del Tennessee.

Daniel Hunt, questo il nome del bimbo ha guardato incredulo quelle fiamme che si portavano via tutto, compresi i suoi amati giocattoli. “L’incendio è divampato in cucina. Non siamo ancora sicuri di cosa sia successo precisamente“, ha spiegato Kristen Hunt Wilburn, la mamma di Daniel, alla CNN. E ha continuato: “Abbiamo trovato alcune cose che si sono salvate, come la mia fede nuziale e poco altro“. Fortunatamente, nessuno è rimasto ferito e, almeno per ora, il bambino e i suoi genitori vivono a casa di alcuni parenti.

Il tenero gesto dei compagni di classe del bambino di 8 anni

Il piccolo frequenta la terza elementare alla Philadelphia Elementary School. I suoi compagni e i suoi insegnanti hanno voluto organizzare una sorpresa per tirargli un po’ su il morale. Tutti si sono impegnati e hanno lavorato in gran segreto per una settimana per rifornire la collezione di giocattoli di Daniel. Casey MacKintosh, una delle maestre della scuola, ha detto alla CNN: “Viviamo in una piccola comunità nel Tennessee. La notizia dell’incendio si è diffusa rapidamente e subito dopo tutti volevano aiutare“.

Ha continuato spiegando: “È stato molto dolce e molto divertente per i bambini. Dovevano mantenere il segreto, quindi entravano ogni mattina, durante quella settimana, sussurrando: ‘Ho questo giocattolo per Daniel nascosto nel mio zaino’“.

Il giorno della sorpresa

Alla fine della settimana un insegnante ha mandato il bambino fuori dalla classe, con la scusa di una commissione da sbrigare. I compagni hanno sistemato tutti i giochi su un tavolo e quando è rientrato in aula la sorpresa: Daniel è rimasto sbalordito. “Quando è tornato, abbiamo urlato ‘sorpresa!’, e invece di correre di corsa verso i giocattoli, ha aperto le braccia e ha chiesto ai suoi compagni di classe di abbracciarlo“, ha raccontato commossa Casey MacKintosh.

In seguito, il bambino, felice, commosso e grato, si è messo a piangere lacrime di gioia. La madre, si legge sulla CNN, ha fatto sapere che da quel momento suo figlio non smette di sorridere e ha aggiunto: “Daniel è rimasto sbalordito da quante persone sono state disposte ad aiutarci senza averglielo chiesto“.

Immagine in evidenza: I giocattoli raccolti per Daniel Hunt. Fonte: Philadelphia Elementary School/Facebook