Carabinieri Immagine di repertorio

Fuga finita per Maurizio Quattrocchi, il 47enne che questa notte ha ucciso la moglie a colpi di coltello. La notizia è di pochi minuti fa, l’uomo si è consegnato. La vittima si chiama Zinadia Solari, ma era conosciuta come Zina dagli amici e dai parenti.

Maurizio Quattrocchi si è consegnato

Quattrocchi si trova ora nella caserma dei carabinieri. L’uomo è stato localizzato dai carabinierii nella zona di Martinengo, provincia di Bergamo. I militari lo hanno poi isolato bloccandogli ogni via di fuga e così per Maurizio Quattrocchi non restava altro che la resa.

Il 47enne è stato preso in custodia e portato nella caserma di Martinengo, a breve sarà spostato in quella di Treviglio.

Il dramma nella notte

La tragedia che ha visto morire Zinadia Solari, una donna di 36 anni di origini moldave, è avvenuta intorno alle 4 del mattino. La donna stava rientrando a casa dal lavoro quando il marito, da cui si era recentemente allontanata, l’ha aggredita. L’uomo la stava aspettando sotto casa delle sorella di lei, dove si era rifugiata insieme ai figli piccoli.

Maurizio Quattrocchi, italiano di 47 anni, è sceso dalla sua auto, l’ha aggredita e uccisa a coltellate per poi fuggire a bordo della sua auto.