ambra angiolini

Intervistata da Vanity Fair, Ambra Angiolini racconta aspetti ancora inediti della sua vita, nonostante sia spesso sotto i riflettori.

Dalla relazione con Massimiliano Allegri dopo la rottura con Francesco Renga, alla sua adolescenza non facile fino al periodo di depressione superato grazie al volontariato.

Un’adolescenza difficile per l’attrice

L’ex di Non è la Rai racconta: “A 18 anni non essere madre mi fece scoprire per la prima volta il volto della depressione. Il dottore mi disse di partire per il Brasile. Così presi l’aereo e andai a Rio per iniziare la mia esperienza come volontaria con un medico dell’Ospedale San Camillo di Roma che operava i bambini.

Fu bellissimo e travolgente.

Ma la vera sensazione di sazietà fu quando rimasi incinta di mia figlia. Era come se fossi stata affamata d’amore per tutta la vita e improvvisamente ero sazia”. La donna ha infatti avuto dalla lunga relazione con il cantante Francesco Renga (durata 11 anni) 2 figli: Jolanda e Leonardo.

Ma il momento buio era destinato a ripresentarsi nella sua vita: “Inverno 2011. Forse 2012. Stavo facendo un lavoro importante e iniziai a sentire che avevo paura di tutto.

Di fare le scale, di prendere l’ascensore.

Le paure stavano dominando la mia vita. E quando succede così è l’inizio del baratro. Stavo girando La Squadra e dissi stop. Poi una mattina è crollato tutto. Mia figlia Jolanda si sveglia, deve andare all’asilo. Mi chiede: mamma mi aiuti a vestirmi? Io realizzo che è la cosa più difficile da fare. Vado nell’altra stanza, mi metto a piangere per un’ora. Quella mattina ho capito che dovevo ricominciare da capo”.

La donna inizia nuovamente un percorso terapeutico e decide di cominciare un periodo di volontariato nel reparto di oncologia infantile dell’Ospedale di Brescia.

Durante questa esperienza conosce Silvia, una paziente dal carattere duro ma sensibile,della quale dice: “Maschera il suo oceanico bisogno d’amore sotto un’aria da dura. Impariamo a conoscerci. M’innamoro di lei. Prima diventiamo sorelle, poi divento sua zia. Il percorso è lungo e duro però dopo alcuni mesi guarisce. Appena esce dall’ospedale, si ammala sua madre. Cinque mesi e non c’è più. Ma Silvia è una leonessa. Oggi è parte della mia vita.

Non potrei vivere senza Silvia. Mi ha salvato da me stessa”.

La nuova vita con Massimiliano Allegri

Come ormai risaputo, Ambra è legata sentimentalmente all’allenatore di calcio Massimiliano Allegri. La relazione nasce dopo il divorzio, avvenuto nel 2015, da Francesco Renga.

Dell’attuale compagno la donna dice: “La cosa che mi salva dai momenti dolorosi è la sensazione di poter giocare con lui anche da adulta. E la cura che ha nei confronti della mia esistenza, di quella dei miei figli, della mia ex storia. Non c’è un solo passaggio della mia vita che Massimiliano non rispetti”.

Per il nuovo compagno ha solo parole di grandissimo amore, e racconta di essersi innamorata delle sue imperfezioni: “Mi sono innamorata di lui perché come me è un tipo fuori moda.

Mi sono accorta subito che mi piaceva perché siamo due sbagli. E due errori come noi, se si incontrano davvero, generano una cosa che sarebbe veramente stupido non affrontare. Quella cosa è la ripartenza dell’amore.