auto distrutta

L’autista 33enne coinvolto nell’incidente mortale a Rende (Cosenza) in cui hanno perso la vita 4 giovani sarebbe risultato positivo al test antidroga. È quanto riportato dall’Ansa, e la circostanza sarà ora sottoposta al vaglio della Procura per capire se possa essere stata determinante. I periti nominati dal pm lavorano alla ricostruzione della dinamica dello schianto in cui sono morti i 18enni Alessandro Algieri e Federico Lentini e i 19enni Mario Chiappetta e Paolo Iantorno. 4 amici uniti da un terribile destino, consumatosi a bordo di una Volkswagen Polo coinvolta nel devastante impatto con la Citroen C3 guidata dal 33enne, ferito e ancora ricoverato in rianimazione.

L’autista ferito positivo al test antidroga

Il risultato del test antidroga condotto sull’autista della Citroen C3 coinvolta nell’incidente stradale di Rende, avvenuto il 6 ottobre scorso, è arrivato: positivo. Lo rivela l’Ansa, che indica come questa circostanza sia ora al vaglio della Procura perché potrebbe non essere stata determinante nello scontro mortale.

L’uomo ha 33 anni e viaggiava con la fidanzata, entrambi poi ricoverati in gravi condizioni all’ospedale di Cosenza. A bordo dell’altro veicolo coinvolto, una Volkswagen Polo, 4 amici poco più che 18enni, tutti morti.

Si attendono gli esiti delle perizie disposte dalle autorità. atte ad accertare l’esatta dinamica di quanto accaduto poco dopo la mezzanotte, tra sabato e domenica scorsi.

Morti 4 ragazzi

Nell’incidente hanno perso la vita Alessandro Algieri, Federico Lentini (entrambi di 18 anni), Mario Chiappetta e Paolo Iantorno (19enni). La loro auto, guidata da Algieri, secondo una prima ricostruzione e per cause ancora da accertare, si sarebbe scontrata con quella condotta dal 33enne che viaggiava in direzione opposta.

Il bilancio del frontale è stato devastante. L’impatto è avvenuto al chilometro 25+500 lungo la statale 107, in zona Saporito, area che insiste nel territorio di Rende.

Secondo quanto riportato da QuiCosenza.it, nella giornata dell’8 ottobre scorso si è conclusa l’udienza per la nomina dei medici legali incaricati di eseguire l’autopsia sul corpo di Alessandro Algieri, i cui funerali sono stati fissati per il 9 ottobre.