coltello insanguinato

Luca Aldrovandi, 52 anni, è morto ucciso in una locanda di Sabang, in Indonesia. Aldrovandi è originario di Guastalla, Reggio Emilia. Dopo la morte, il corpo del 52enne è stato trovato da un dipendente del bar che gestiva. La polizia sospetta di un altro dipendente dell’uomo, che sarebbe già stato fermato.

Fermato un uomo

Stando a quanto rivela Il Resto del Carlino, Abdul Halim, capo della polizia di Sabang, ha da subito ipotizzato il coinvolgimento di uno dei lavoratori della locanda di Luca. Uno dei dipendenti avrebbe chiesto un permesso per tornare nel suo Paese, poco prima del ritrovamento del corpo di Aldrovandi.

La polizia, che lo considera un sospettato, lo avrebbe fermato durante il viaggio. L’ipotesi più accreditata è che ci sia stata una lite, poi degenerata e finita a colpi di coltello.