polizia

Un uomo di 50 anni è ricercato dalla Squadra Mobile di Varese per aver aggredito con un coltello una 15enne sabato notte. La giovane si trovava insieme ad un’amica dopo una serata passata con gli amici dopo mezzanotte circa. Le due ragazze stavano aspettando la madre dell’amica della 15enne, quando l’uomo le avrebbe aggredite. L’amica, 14 anni, è riuscita a fuggire e a chiamare i soccorsi: la ragazza sta bene, nonostante le ferite di striscio al viso e al braccio.

Aggredita in strada con un coltello da un 50enne

La 15enne e l’amica di 14 anni si trovavano nel centro città di Varese dopo un’uscita con gli amici.

Mentre aspettavano la madre della 14enne, un uomo in bicicletta, come riportano le fonti stampa, le avrebbe viste e si sarebbe diretto verso di loro. La 14enne avrebbe capito le intenzioni dell’uomo e sarebbe fuggita in un bar per cercare aiuto, mentre la 15enne è stata aggredita con un coltello.

L’uomo, come racconta l’amica, avrebbe ferito la 15enne di striscio sotto l’occhio e al braccio. È poi fuggito mentre sopraggiungevano alcune persone allertate dalla 14enne. “La mia amica si è trascinata fino in via Carducci. Poi è arrivata una volante della polizia e l’ambulanza che ha portato la mia amica in ospedale: le hanno dato i punti e l’hanno medicata, i medici dovranno valutare se intervenire chirurgicamente, l’ha colpita sul volto sfregiandola“, racconta la giovane a VareseNews.

Ricercato l’aggressore

L’uomo, come racconta la testimone, avrebbe urlato di voler uccidere le due giovani. Secondo la descrizione fornita sarebbe sembrato un italiano, ma sarà la 14enne a dover procedere con il riconoscimento. La ragazza è ancora sotto shock, mentre la 15enne si troverebbe ricoverata in ospedale. “Tremo ancora a parlarne, è stato bruttissimo. Non è possibile che si possa avere paura a stare fuori di casa in pieno centro, è una cosa che non accetto“, ha dichiarato la ragazza.