La nuova regola dell'Eredità non piace al pubblico

La nuova stagione televisiva Rai è appena iniziata eppure alcuni malumori da parte del pubblico si fanno già sentire. Le lamentele, nello specifico, arrivano dai telespettatori de L’Eredità, che non sono contenti della nuova regola del programma che priviligerebbe i concorrenti più preparati, che possono così accedere più volte al gioco finale.

Le lamentele del pubblico

La nuova edizione de L’Eredità, il game show di Rai 1 condotto da Flavio Insinna, ha portato con sè per quest’anno una novità assoluta. La nuova regola prevede infatti che coloro che accedono al gioco Il Triello hanno la possibilità di gareggiare nella puntata successiva ed avere così una nuova chance di puntare alla Ghigliottina finale.

Il pubblico del game show tuttavia ha palesato mugugni e lamentele su questa novità, accusando la redazione di voler privilegiare i concorrenti più preparati che, accedendo al Triello, avrebbero così automaticamente la possibilità di gareggiare nuovamente nella puntata successiva.

Guido Gagliardi, campione da record

Gli sfoghi del pubblico de L’Eredità si sono riversati sui social e prendono di mira soprattutto il concorrente che, più di tutti, ha avuto accesso alla Ghigliottina finale durante queste puntate: Guido Gagliardi. Il campione, infatti, è stato più volte protagonista de I calci di rigore con la concorrente Licia e ha vinto più volte la manche accedendo così alla Ghigliottina.

Nel gioco finale, per la cronaca, il campione è riuscito a vincere in totale oltre 300.000 euro, cifra record per il programma. La presenza di Gagliardi all’Eredità sembra aver già stufato il pubblico da casa, che reclama di voler vedere nuovi volti in sfida e dare così la possibilità ad altri concorrenti di accedere al gioco finale ed eventualmente vincere il montepremi in palio. La nuova regola, dunque, non sta piacendo: vedremo se la redazione del programma accoglierà le lamentele dei suoi telespettatori e apporterà le modifiche richieste.