animali, laboratorio

L’associazione animalista Cruelty Free International, insieme alla tedesca Soko Tierschutz, ha riacceso i riflettori sul tema dei test scientifici condotti ai danni degli animali. In un’investigazione sotto copertura, un membro dell’associazione ha ripreso alcune immagini all’interno del Laboratory of Pharmacology and Toxicology (LPT), situato vicino ad Amburgo. Il video mostra le brutali condizioni a cui vengono sottoposte le scimmie, ma anche cani e gatti, negli esperimenti che dovrebbero testare l’efficacia dei farmaci.

La crudeltà delle sperimentazioni

L’investigazione ha avuto luogo nel periodo tra dicembre 2018 e marzo 2019, durante il quale l’uomo dell’associazione ha lavorato sotto copertura nella struttura. Il materiale documentato è decisamente scioccante: cani lasciati in piccole celle insanguinate, gatti a cui vengono iniettate le sostanze oggetto dei test, scimmie afferrate per il collo e bloccate su appositi supporti, dove sono costrette ad ingerire capsule o medicinali.

In seguito al grande stress, non di rado si vedono gli animali girare in tondo nelle loro piccole gabbie. Michelle Thew, direttrice di Cruelty Free International, descrive così la situazione: “La nostra indagine ha rivelato spaventose sofferenze degli animali, cure inadeguate, cattive pratiche e violazioni delle leggi europee e tedesche. Chiediamo che il laboratorio di farmacologia e tossicologia  venga chiuso”.

Aperta un’indagine ufficiale

Secondo quanto riporta Cruelty Free International, il laboratorio conduce test su svariate sostanze per conto di industrie farmaceutiche e chimiche da tutto il mondo.

Queste sperimentazioni mirano a stabilire la pericolosità di un dato farmaco per l’uomo, somministrandolo agli animali in dosi massicce. La brutalità con cui vengono svolte queste pratiche, però, ha finito per sollevare molte polemiche, anche in Germania. Secondo quanto riportato dal settimanale Der Spiegel, dopo la pubblicazione del video la procura avrebbe aperto un’indagine ufficiale nei confronti del laboratorio per crudeltà a danno di animali.

I responsabili della struttura non hanno ancora commentato la vicenda, mentre per la dottoressa Katy Taylor, di Cruelty Free International, si tratta di un segnale forte nei confronti delle istituzioni: “L’Unione Europea è orgogliosa dei suoi standard in fatto di protezione degli animali.

In tal caso, la nuova Commissione dovrebbe immediatamente pianificare un controllo urgente e completo degli animali utilizzati nei test tossicologici”.

ATTENZIONE: IL VIDEO CONTIENE IMMAGINI FORTI

(Immagine in alto: Youtube / Cruelty Free International / Soko Tierschutz)