Ansia per Jimmy Carter: ricoverato il presidente americano più longevo della storia

Jimmy Carter, presidente più anziano della storia degli USA, è stato ricoverato per una frattura al bacino stamane dopo una brutta caduta nella sua dimora in Georgia. Carter, classe 1924, sarebbe vigile, secondo quanto riporta un comunicato della famiglia. Questo pare essere il terzo ricovero quest’anno, il primo in primavera concluso con un’operazione all’anca e poco tempo, sempre a causa di una caduta, il politico aveva dovuto subire 14 punti di sutura.

Jimmy Carter ricoverato dopo una caduta

La notizia è giunta questa mattina ma l’incidente domestico, che ha provocato il ricovero dell’ex presidente americano Carter, si è svolto ieri sera in casa sua, in Georgia.

Lo riporta in un tweet il Carter Center che specifica le condizioni di salute del 95enne: “frattura pelvica minore” dice la cartella clinica. La stessa comunicazione però rassicura: “è vigile e aspetta con ansia di tornare a casa”. Nulla sembra affliggere la tempra del 39esimo presidente degli Stati Uniti, che, anche in occasione dell’ultimo ricovero di maggio, si era presentato comunque a un evento ufficiale a Nashville

Carter, Nobel per la Pace e presidente americano più anziano

James “Jimmy” Carter è stato a capo degli USA dal 1977 al 1981. Prima di impegnarsi in politica, era produttore di arachidi.

Nel 2002, Carter ha ricevuto l’onore di ricevere il premio Nobel per la Pace. In seguito alla morte di George Bush, è divenuto ufficialmente l’ex presidente americano più longevo della storia.