Roberto Gualtieri

Dopo che la Manovra, approvata la scorsa settimana e spedita all’Ue, è stata letta, la Commissione Europea ha inviato una lettera al nostro Paese in cui si sottolinea come questa “non rispetti il target di riduzione del debito per il 2020“.

La lettera dell’Ue

La Commissione Europea “prende nota della richiesta dell’Italia nel documento programmatico di bilancio di fare uso della flessibilità prevista dal braccio preventivo del patto di stabilità per tenere conto dell’impatto sul bilancio di eventi eccezionali“. Il vicepresidente della Commissione Valdis Dombrovskis e il commissario agli Affari Economici Pierre Moscovic hanno scritto a Roberto Gualtieri, ministro dell’Economia, per ottenere maggiori dettagli sul Draft Budgetary Plan.

Il piano italiano, secondo Bruxelles, non rispetta il target di riduzione del debito, ma prevede un peggioramento del deficit strutturale di 0,1% del Pil, “che manca il raccomandato aggiustamento strutturale di 0,6%“, e “un aumento della spesa dell’1,9%, che eccede la riduzione raccomandata di almeno lo 0,1%“.