claudia pandolfi, primo piano

La serie evento italiana Baby si conferma un successo tra i più giovani e la seconda serie è già disponibile su Netflix dal 18 ottobre.

Alla presentazione della seconda stagione i protagonisti, tra cui anche Claudia Pandolfi, hanno risposto alle numerose domande sul successo della serie e sulla rappresentazione del mondo degli adolescenti di oggi.

Claudia Pandolfi: “I figli sono individui liberi”

Alla conferenza stampa Claudia Pandolfi, che nella serie interpreta il ruolo di Monica, racconta il suo personaggio: “È la meno responsabile del gruppo di adulti, le piace sentirsi ragazza“, riporta Vanity Fair. Proprio per questo inizia una relazione con il liceale Nicolò, che la porterà ad entrare nell’universo dei giovani.

L’attrice ha una visione chiara delle responsabilità dei più giovani: “Come madre sono convinta che gli errori dei giovani devono essere imputabili a loro stessi non ai genitori“. “I figli sono degli individui liberi e vorrei intervenire il meno possibile nella loro educazione. Io ho imparato molto dagli errori“, confessa la Pandolfi.

Inoltre aggiunge: “Mi piacerebbe vedere nei colleghi più giovani sguardi meno maliziosi. A me dispiace che me se magnano sul set; io a 17 anni, quando ho iniziato a lavorare, era una bambina totalmente ingenua“.

Seconda Isabella Ferrari, che interpreta la madre di Alice, “la nuova generazione di attori è preparatissima.

Alice e Benedetta sono brave, consapevoli di quello che vogliono sul set“.

Un successo italiano nel mondo

La fortunata serie italiana, che prende spunto liberamente dai fatti di cronaca delle baby prostitute dei Parioli a Roma, è già diventata un vero e proprio fenomeno.

Si tratta infatti della serie italiana più vista su Netflix (oltre 10 milioni di account l’hanno visualizzata nel primo mese) e la seconda stagione sembra non voglia deludere le aspettative.

Le protagoniste Chiara (Benedetta Porcaroli) e Ludovica (Alice Pagani) sono diventate dei veri idoli per i fan più giovani della serie.

Come confermato dalla stessa Alice Pagani: “Ho creato molta empatia con la mia fanbase. Il mio personaggio, Ludovica, insegna che ci sono tante soluzioni, tante strade, alcune sbagliate, ma tutto è fatto con una purezza.

Ho ricevuto molti messaggi profondi attraverso i social. So di essere un punto di riferimento: sto attenta a non far vedere alcune cose che penso non sia giusto che siano viste sui social”.