Raz Degan sorridente con il cappellino in testa

Tutti in Italia conoscono Raz Degan. Il suo successo è cominciato ormai 25 anni fa, e anche chi non ama i reality e non ha seguito le ultime avventure televisive dell’attore, ricorda di certo quando tutto ha avuto inizio. Sono fatti miei” diceva nello spot di Jägermeister. Ora torna al principio con True Stories, un documentario che ha presentato proprio a Jägermeister.

Raz Degan, famoso all’improvviso

A Tgcom24, l’ex naufrago ha raccontato come è cominciato quel successo: “Dopo il militare sono andato in America, inseguivo il mio sogno e New York rappresentava il massimo. Un giorno da Parigi mi è arrivata una chiamata per un provino, però alla dogana mi fermarono per ore e arrivai in super ritardo all’appuntamento.

Faceva freddo e pioveva, avevo tutti i capelli bagnati. Mi presero“. La sua è stata una lunga lotta per inseguire il suo sogno: “Col tempo mi sono reso conto che nella vita non c’è mai un punto di arrivo. Noi possiamo sognare, la cosa più bella dei sogni è quando diventano ricordi. È bello realizzare il proprio sogno, come quello di un giovane anonimo come lo ero io“.

Visualizza questo post su Instagram

This kid had a #dream.. #manifest.. ❤️ a domani.

Un post condiviso da Raz Degan (@raz_degan) in data:

Nasce True Stories

Adesso da quei ricordi e da quella ricerca di un sogno nasce un documentario.

Un girato rimasto a lungo in un cassetto: “Solo ora sono riuscito a capire l’essenza di questa ricerca. In 4 minuti è difficile riassumere tutto… Difficilissimo. E’ un film che vuole ricordare che i sogni sono le cose più preziose che hai. Dobbiamo continuare a crescere e cambiare“.