Heather Parisi si racconta a Verissimo

Puntata ricca di ospiti a Verissimo, nell’appuntamento del sabato pomeriggio di Canale 5 con Silvia Toffanin. A varcare la soglia dello studio questa volta è niente meno che Heather Parisi, che si racconta alla padrona di casa fra esperienze professionali e la sua vita, colpita da una gravissima malattia: la bulimia.

La danza mi ha salvata

La ballerina racconta la sua infanzia quando, alla giovanissima età di 13 anni, andò a vivere da sola a San Francisco per perseguire il suo più grande sogno: la danza. Così Heather si racconta: “Mio padre è andato via di casa quando avevo 2 anni, mamma invece non era quasi mai a casa e passavo molto tempo ai ristoranti di mio nonno per non stare da sola, sennò danzavo.

La danza mi ha salvata da una strada non positiva. I giovani allo sbando iniziano la strada della droga, invece io sono stata molto seria ad iniziare la danza a 6 anni. Il mio cambiamento è stato quando sono andata a vivere da sola a 13 anni a San Francisco, a 15 anni a New York vidi John lennon e Yoko Ono“.

Ho sofferto di bulimia

Ma per l’artista non è stato tutto rose e fiori, complice anche il grave disturbo alimentare che l’ha colpita: la bulimia.

La Parisi racconta: “Ho sofferto di bulimia. Ero talmente infelice della mia vita che io mangiavo tanto, poi andavo in bagno e vomitavo l’anima. Infatti nell’83/84 ero anoressica, pesavo 42 chili e la gente mi diceva che ero orrenda e scheletrica. Durante Fantastico a Milano fu allucinante: mangiavo e vomitavo. Non si può parlare con serenità di bulimia perché subito ti puntano la pistola contro. Mi sono pian piano curata ed oggi sono 24 ore che non mangio, perché se mangio mi viene la nausea. Invece ho imparato che quando lavoro non mangio perché conosco il mio stomaco e la mia mente.

La bulimia è cominciata durante Fantastico 2, e ne sono uscita con l’amore e ora la mia vita è serena“.

Lo storico duello con Lorella Cuccarini

Inevitabile, poi, non parlare dell’eterna e storica rivalità con la collega Lorella Cuccarini. Le artiste hanno avuto nel corso della loro carriera diversi battibecchi e, fra continue frecciate e commenti ironici, la diatriba ancora non si è spenta. La Parisi racconta: “Io con lei non ho mai avuto niente e in camerino non l’ho mai incontrata, e per me è stranissimo. Io non la considero perché non la vedo, non è niente per me lei. Perché dovrei provare qualcosa per questa persona? Solo indifferenza, perché non fa parte della mia vita. Un’amica è una persona di cui ti puoi fidare e che non può mai farti del male“.