macerie dopo scossa di terremoto

È di questi minuti la notizia che una forte scossa di terremoto è stata avvertita in tutto il centro Italia. La terra ha tremato dall’ Aquila a Napoli.

Scossa di terremoto in centro Italia

La scossa registrata intorno intorno alle 18.35 ha avuto epicentro nella provincia dell’Aquila. Al momento la magnitudo provvisoria si aggira tra 4,4 e 4,9 della scala Richter.

Il terremoto è stato avvertito in tutto il Lazio e parte della Campania, fino a Napoli.

L’epicentro vicino l’Aquila

Arrivano i primi aggiornamenti in merito alla scossa di terremoto che nel pomerggio di oggi ha colpito il centro Italia. Confermato l’epicentro a 5km dal comune di Balsorano, provincia de l’Aquila, questa è stata la scossa più forte di una serie che ha interessato la zona dalla notte scorsa.

Ai microfoni di SkyTg24 il sindaco di Balsorano ha dichiarato che al momento non ci sono danni a cose e persone, ma è stato attivato il sistema di emergenza. Al momento il fenomeno è sotto monitoraggio. Il sindaco ha fatto sapere che già da stamattina erano state attivate preventivamente alcune misure come la chiusura delle scuole: “Siamo operativi da questa mattina, questo sciame sismico è stato un campanello d’allarme“.

Controllati i viadotti e le strade

Nel corso della serata squadre di tecnici hanno passato in rassegna le condizioni del manto stradale, soprattutto nei punti critici dei viadotti sulla A24 e A25.

Controlli sono stati effettutati anche sulla linea ferroviaria, diverse linee sono state sospese sulle tratte Lazio-Abruzzo, mentre le corse di Alta Velocità sono state ridotte.

Secondo gli esperti di INGV, questo sciame sismico non ha nulla a che fare con quelli precedenti che hanno interessato il centro-Italia. Farebbe riferimento ad una faglia della zona sud-tirrenica ad alto rischio.