auto dei carabinieri

Due maestre di un asilo di Cariati, in provincia di Cosenza, sono state arrestate con l’accusa di maltrattamenti. Le vittime, bimbi di età compresa tra 2 e 5 anni, avrebbero subito violenze di natura fisica e psicologica documentate dall’attività di indagine condotta dai carabinieri. A carico delle due donne, ora sottoposte ai domiciliari, ci sarebbero gravi elementi e sarebbero una ventina, secondo quanto emerso, i minori coinvolti nel caso.

Maestre di una scuola materna arrestate

Sono due, secondo quanto riportato dall’Ansa, le maestre arrestate con l’accusa di maltrattamenti sui bimbi di un asilo nel Cosentino.

Le insegnanti, in servizio presso una struttura privata per l’infanzia di Cariati, sarebbero ora ai domiciliari.

Le indagini dei carabinieri del Comando provinciale di Cosenza, con il supporto di Nas e Nil, sono sfociate nel provvedimento restrittivo e avrebbero una base solida.

Ai danni dei piccoli, almeno una ventina secondo quanto emerso, vessazioni e violenze fisiche i cui contorni sarebbero cristallizzati nelle immagini di alcune telecamere posizionate all’interno dell’asilo dai militari, nell’ambito dell’attività investigativa.

Vittime di età compresa tra 2 e 5 anni

Secondo quanto emerso finora, le vittime coinvolte sarebbero minori di età compresa tra 2 e 5 anni, sottoposti a violenze di natura fisica e psicologica diventate oggetto di alcune segnalazioni anonime che avrebbero dato impulso alle indagini.

Secondo quanto riportato da RaiNews, le sequenze registrate di nascosto all’interno della struttura mostrerebbero chiare evidenze. In particolare, al solo avvicinamento delle due insegnanti indagate, i piccoli si sarebbero coperti il viso in segno di protezione.

Nella struttura sarebbero in corso accertamenti da parte dei militari del Nas e del Nil, volti ad approfondire se la struttura sia in regola e se possano sussistere eventuali altre criticità.

Gli inquirenti avrebbero già provveduto a sentire i genitori dei minori che frequentano l’asilo, alla ricerca di ogni ulteriore elemento di interesse che possa portare a completare il quadro delle indagini.