Spettacolo

Violante Placido, ricordi d’infanzia: “I bambini non sono stati accoglienti”

Violante Placido ora è attrice ma, prima di diventarlo, è stata figlia di due volti iconici degli ultimi decenni cinematografici. L’occasione di raccontare scampoli della sua vita da “figlia di star” è nata durante un’intervista con Caterina Balivo a Vieni da me: in quest’occasione ha raccontato sia di alcuni momenti meravigliosi che di alcuni brutti […]
violante placido

Violante Placido ora è attrice ma, prima di diventarlo, è stata figlia di due volti iconici degli ultimi decenni cinematografici.

L’occasione di raccontare scampoli della sua vita da “figlia di star” è nata durante un’intervista con Caterina Balivo a Vieni da me: in quest’occasione ha raccontato sia di alcuni momenti meravigliosi che di alcuni brutti episodi legati alla sua infanzia, tra cui alcuni episodi di bullismo ed emarginazione a scuola.

Episodi difficili a scuola

Il cognome naturalmente l’ha preso da lui, la star de La Piovra ed ora regista affermato: Michele Placido. La bellezza è quella della madre: Simonetta Stefanelli, divenuta famosissima interpretando la siciliana Apollonia ne Il Padrino-parte seconda, al fianco di Al Pacino.

Da piccola, anche per il mestiere dei genitori, ha viaggiato molto e si è trasferita a Los Angeles. Lì ha avuto alcuni momenti veramente difficili: “Los Angeles era meravigliosa, ma per una bambina di undici-dodici anni cambiare scuola, lontana da mio padre che lavorava, è stato un cambiamento forte”. A scuola ci sono stati episodi difficili: “Inoltre i bambini non sono stati accoglienti, anzi venivo messa in disparte e mi facevano un sacco di dispetti.

Rispetto alle ragazze della classe, io ero naif e mi sentivo un pesce fuor d’acqua. Quindi durante le vacanze di Natale a Roma non sono più voluta tornare”.

Amori dalla pellicola alla realtà

Con due genitori attori sono stati molti i contatti con stelle del cinema, tra cui Nicolas Cage, di cui sostiene di essere stata innamorata da bambina: Da bambina l’ho visto in Stregato dalla luna e mi piaceva da morire.

Mentre lui a sua volta aveva un debole per mia madre. Me lo ha detto mentre stavamo girando Ghost Rider in Romania: un giorno finiamo di girare alle 4 di notte e lui mi invita a mangiare delle uova strapazzate con del vino rosso, e lì mi confessa che quando vide mia madre ne Il Padrino rimase folgorato da lei”.

Un altro incontro importante è stato quello con George Clooney: “Anni prima avevo sognato di baciarlo, e il sogno si è poi avverato. Lui è una persona che sa veramente metterti a proprio agio, anche perché è sia attore che regista”.

Potrebbe interessarti