ostia clan spada

La Cassazione ha confermato la condanna a Roberto Spada. Il caso è quello della famosa aggressione alla troupe della Rai. È stato, quindi, rigettato il ricorso della difesa di Spada e i giudici della V sezione penale della Cassazione hanno confermato la condanna a 6 anni con il riconoscimento dell’aggravante del metodo mafioso.

La testata alla troupe Rai

Le immagini della testata subita dal giornalista della trasmissione Rai Nemo Daniele Piervincenzi e l’aggressione all’operatore Edoardo Anselmi erano diventate virali. I fatti risalgono al 7 novembre 2017, mentre la Rai tentava di girare un servizio a Ostia.

Il 18 giugno 2018 Roberto Spada e Ruben Nelson Del Puerto vengono condannati in primo grado a 6 anni.

La condanna viene confermata in Appello per Spada, per quanto riguarda invece la posizione di Ruben Nelson Del Puerto, il processo è ancora in corso in Appello.

Il commento di Virginia Raggi

Il sindaco di Roma, Virginia Raggi, era presente in tribunale durante la lettura della sentenza: “Questa sentenza riconosce l’aggravante mafiosa, è sicuramente una vittoria giuridica ed è un segnale molto forte per la criminalità: a Roma non c’è spazio per la criminalità e la mafia. Idealmente mando un abbraccio a Daniele Piervincenzi e Edoardo Anselmi.

Roma e il sindaco sono dalla parte di tutti i cittadini onesti’‘, riporta Adnkronos.

Daniele Pievincenzi ha commentato all’Adnkronos la sentenza: “Questa non è una sentenza solo per me ma per tutti i cittadini di Ostia, spero sia un nuovo inizio“. E ancora: “Importante è proprio che sia stato riconosciuto il metodo mafioso“.