gerry scotti verissimo

Verissimo quest’oggi vede fra i suoi ospiti anche il grande Gerry Scotti. Il conduttore è pronto a lanciarsi in una nuova avventura professionale: sarà infatti al timone di Conto alla rovescia, il nuovo game show di Canale 5 che andrà in onda da lunedì sera e che prenderà il posto di Caduta libera.

Gerry Scotti e la sua partecipazione in Adrian

Gerry Scotti è tra gli ospiti annunciati di Verissimo. Il conduttore fa il suo ingresso nel salotto di Silvia Toffanin per affrontare un’intervista dalle mille sfaccettature. A cominciare dalla sua esperienza in Adrian, il programma con protagonista Adriano Celentano in cui il conduttore ha fatto la sua scomparsa insieme ad altri colleghi.

Gerry Scotti dichiara: “La mia esperienza con Adriano è stata emozionante: è un uomo tenero, gentile, delicato, curioso. Poi quando è entrato nella stanza, ha detto di essere emozionato. Non sempre nei programmi si riesce a trasmettere quello che si vuole dire, ma io sono cresciuto con l’idea che fosse un grande e adesso che l’ho conosciuto e ci ho parlato lo considero grandissimo. C’è una bella differenza tra servizio pubblico, la Rai, che quando dà i soldi dà i suoi soldi, e noi di Mediaset, che quando diamo i soldi diamo i soldi dei nostri sponsor e non del pubblico“.

L’incidente del figlio Edoardo: “Si è ripreso

Il conduttore racconta poi lo spavento per l’incidente autostradale che ha recentemente coinvolto il figlio Edoardo e dal quale ne è uscito illeso. Ecco il suo racconto: “Mio figlio si è ripreso dopo quel brutto incidente ed ha completato la ripresa. La moto è una cosa in cui se anche stai attento tu, ti vengono addosso gli altri.

Non lo auguro a nessuno, anche perché dal primo giorno quando gli ho regalato il motorino a 14 anni, la paranoia che ho avuto era proprio quella. Ho sempre avuto questa paura che potesse capitare ed è capitato, ma per come è andata siamo stati fortunati“.

Gerry presenta Conto alla rovescia

Per Gerry Scotti l’appuntamento è con un nuovo quiz show che, a partire da lunedì sera, intreatterrà le famiglie italiane. Ecco qualche anticipazione: “Dopo 800 puntate di Caduta libera abbiamo deciso di far riposare la redazione e avevo nel cassetto un formato che s’intitola Conto alla rovescia.

Un quiz puro, di adrenalina e di ragionamento: un sapore agrodolce che richiede bravura e fortuna e che lo renderà molto gradevole. Bisogna essere più bravi degli altri, più veloci del tempo e della luce“. Il conduttore riflette poi su coloro che potrebbero essere i suoi futuri eredi nel suo ambito televisivo: “Ci sono tanti bravi ragazzi, fra cui Alvin, che è una persona educata e posata. Però secondo me siamo inseguiti da una generazione che si affida di più a Youtube e ai social. Questo invece è un lavoro maledettamente artigianale. Arrivando a atnti follower, non è automatico che tu sappia fare questo lavoro. Però la speranza è l’ultima a morire e sicuramente ne arriverà qualcuno“.