banconote e droga

Venerdì pomeriggio la Polizia ha arrestato una donna di 60 anni e il figlio di 28 mentre erano intenti a spacciare. Nell’abitazione dei due sono stati trovati soldi in contanti e varie droghe. Al momento dell’arresto, in auto con loro c’era anche un bambino piccolo.

Il controllo e l’arresto

È successo venerdì in Via Caterina di Forlì, nel quartiere Bande Nere di Milano. La polizia si è insospettita per un’auto posteggiata, un Volkswagen T-Roc che è risultato appartenere a persone già note alle forze dell’ordine per questioni legate allo spaccio di droga. La donna, una 60enne, e il figlio di 28 anni erano parcheggiati e quando sono stati approcciati gli agenti hanno notato che in auto e con loro era presente anche un bambino.

Il piccolo, di soli 2 anni, è risultato poi essere il nipote della donna.
La Polizia ha quindi controllato i due e gli hanno trovato addosso oltre 600 euro in contanti e qualche grammo di cocaina. I due sono stati arrestati e le indagini sono poi proseguite con una perquisizione nei loro appartamenti.

Il bambino affidato alla madre

Una volta proceduto all’arresto, la Polizia è passata alla perquisizione delle loro abitazioni.

Nelle loro case è stato trovato un numeroso quantitativo di vari tipi diversi di droghe: 26,60 grammi di cocaina, 14,07 grammi di marijuana, 2,03 grammi di hashish. Oltre alla droga, la Polizia ha trovato anche attrezzature e materiali adatti per il confezionamento di singole dosi e 1.400 euro in contanti.
I due sono stati arrestati e ora devono fronteggiare l’accusa di spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti, ma la vicenda riguarda anche la sorte del nipotino della 60enne, figlio dell’uomo arrestato assieme a lei.

Il bambino, di appena 2 anni, era in auto con loro al momento del controllo ed è stato ora affidato alla madre. Le Forze dell’Ordine hanno ritenuto la donna estranea alle attività di spaccio dei due.

Immagine: Marco Verch (Flickr) / Dimensioni modificate