Cronaca

Milano: cortile usato come macelleria, carne sezionata tra i rifiuti

Il consigliere Francesco Rocca, del Municipio 4 di Milano, denuncia il degrado vissuto da alcuni residenti
carne macellata nel cortile di un condominio

Il cortile di un condominio utilizzato come macelleria“: questa l’introduzione di una denuncia pubblica diffusa su Facebook da Francesco Rocca, consigliere del Municipio 4 di Milano e presidente della commissione Sicurezza e verde. Nello scatto, che avrebbe ricevuto da alcuni residenti di un palazzo in zona Calvairate, due persone sono ritratte nell’evidente atto di sezionare della carne tra i rifiuti.

“Cortile come una macelleria”

Il post è chiaro, così come la foto che sembra riprodurre una scena di guerra.

Eppure, secondo la denuncia pubblicata dal consigliere Francesco Rocca (Fratelli d’Italia, Municipio 4 di Milano), tutto si verificherebbe alla luce del sole in un cortile condominiale tradotto in una “macelleria”.

Dis-integrazione a Milano, nel 2019. Il cortile di un condominio è utilizzato come macelleria“, esordisce Rocca sulla sua pagina Facebook, prima di spiegare il contenuto della segnalazione che gli sarebbe arrivata da alcuni residenti di zona Calvairate.

La denuncia di Francesco Rocca

Ci troviamo a 10 minuti da piazza Duomo – scrive Rocca nel suo post –, poco distanti dal centro storico ma lontani anni luce dal ‘Modello Milano’ tanto osannato dalla Sinistra e da alcuni media amici del PD.

Ringrazio i Residenti che hanno segnalato il problema; non possiamo più tollerare queste situazioni di estremo degrado nella nostra Città“.

Una situazione che sarebbe stata prontamente segnalata dal consigliere del Municipio 4 di Milano alle autorità competenti, e per cui ha chiesto l’immediato intervento delle istituzioni.

La destinazione della carne macellata nel cortile di quel palazzo non è chiara, ma il consigliere ha annunciato che la lotta al degrado non si fermerà: “Abbiamo segnalato il grave episodio alla Polizia Locale e ad ATS (Agenzia a Tutela della Salute)“, ha aggiunto Rocca.

Secondo quanto riportato dall’Osservatore Meneghino, il consigliere avrebbe anche indicato nella “disattenzione dell’amministrazione per le periferie” una delle cause principali della loro trasformazione in vere e proprie “favelas“.

*immagine in alto: fonte/Facebook Francesco Rocca, dimensioni modificate

Potrebbe interessarti