Cronaca

Catania, 13enne si lancia dal balcone e muore: l’ipotesi dietro il gesto

Si è lanciato da un balcone al quinto piano: così è morto un 13enne a Catania
auto polizia

Tragedia a Catania, dove un 13enne è morto dopo essersi lanciato dal balcone della casa in cui viveva, un appartamento al quinto piano di un palazzo in periferia. Trasportato all’ospedale, è deceduto poco dopo a causa delle gravissime ferite. Spunta un’ipotesi dietro il drammatico gesto.

Si lancia dal balcone e muore

Dramma alla periferia di Catania, dove un 13enne sarebbe morto dopo essersi lanciato dal balcone di casa, un appartamento in cui viveva con i genitori al quinto piano di un palazzo.

Il minorenne sarebbe deceduto in ospedale, poco dopo l’accaduto, a causa delle gravissime lesioni riportate. Secondo le prime ipotesi, potrebbe trattarsi di un gesto estremo di natura volontaria dietro cui, riporta il quotidiano La Sicilia, si anniderebbe lo spettro dello scarso rendimento scolastico.

Suicida per i brutti voti

Sul posto sono intervenuti soccorritori e polizia, e sembra aver preso corpo l’ipotesi che il ragazzino si sia tolto la vita per alcuni brutti voti a scuola. Sempre secondo quanto riportato dal quotidiano locale, infatti, il 13enne potrebbe essere stato rimproverato dai genitori per il suo rendimento, una banale discussione in famiglia che potrebbe essere sfociata nel terribile proposito di farla finita.

Il ragazzino frequentava la terza media e ultimamente avrebbe avuto un andamento scolastico non sufficiente.

La situazione si sarebbe fatta sempre più stretta intorno a lui e, dopo essersi chiuso all’interno della sua camera, avrebbe deciso di lanciarsi dal balcone. Sarebbe questa, secondo la stampa locale, la prima ricostruzione fatta dagli inquirenti sull’accaduto.

A rendersi conto della tragedia che si era appena consumata sarebbero stati alcuni residenti, mentre la madre del 13enne avrebbe capito una volta affacciatasi alla finestra, dopo aver sentito delle urla in strada.

Secondo quanto si apprende, sul corpo non sarebbe stata disposta l’autopsia e la salma sarebbe già stata restituita ai familiari per le esequie.

Potrebbe interessarti