gianna nannini a verissimo

La grinta e il rock di Gianna Nannini fanno irruzione a Domenica In, nell’appuntamento della domenica di Rai 1. La cantante si concede ad un’intensa intervista con la padrona di casa Mara Venier.

L’esordio con Mara Maionchi e i retroscena su Massimo Ranieri

La passione per la musica Gianna Nannini l’ha coltivata sin da bambina, anche se inizialmente i genitori non erano contenti di questa scelta. La cantante rivela: “I miei genitori volevano che lavorassi nella pasticceria di famiglia. Io al mio babbo devo molto perché quando ha capito quello che volevo davvero fare, mi trovò un’insegnante di canto. Feci queste lezioni con questa signora bulgara e mi faceva soprattutto lezioni di respirazione.

Poi Mara Maionchi mi scoprì, sono andata a fare dei provini e Mara pianse“. Una delle principali esponenti del rock in Italia svela poi un retroscena su Massimo Ranieri, artista per il quale la Nannini è sempre andata pazza: “Ero pazza di Massimo Ranieri, lo aspettavo sotto l’albergo e poi lo seguivo in camera. Un giorno l’ho incontrato e gli dissi se si ricordava di me, e lui rise perché non si ricordava che ero io“.

Di successo in successo

Il successo di Gianna Nannini si traduce in singoli di grande impatto, che hanno avuto notevole visibilità e che l’hanno fatta apprezzare e conoscere al grande pubblico.

Ma questo successo per la cantante è stato inatteso: “Non mi aspettavo nulla perché non ci ho mai pensato. Uno comincia per solitudine, gli applausi del pubblico erano come una colata d’affetto. Ero una ragazza solitaria, a volte introversa e mi rifugiavo nel pianoforte e quindi le prime canzoni riflettevano molto questa solitudine. Poi ho detto basta, io volevo fare questo, non sono mai tornata indietro e i miei genitori non mi hanno mai aiutata, ho costruito tutto da me e anche mio padre mi disse: ‘Brava Gianna, sei stata un genio’“.

Penelope? “Mi ha stravolto la vita

Per Gianna Nannini il 26 novembre 2010 è una data davvero importante, perché è il giorno in cui è nata la piccola Penelope. La rocker italiana ammette che questo evento le ha stravolto significativamente la vita: “Penelope ha fatto 9 anni, cresce. Mi segue a volte ai concerti, e balla. Balla benissimo. Da quando sono diventata mamma, mi ha stravolto la vita. Viene sempre lei prima di me, anche nelle scelte che faccio. Io ho 2 o 3 motti su cui l’ho allenata, però lei è molto indipendente, l’ho abituata all’indipendenza“.